Categories: Miscelazione Preparati e basi

Postazione barman: la linea di servizio

Come un chef, un pizzaiolo o gelataio anche il barman deve preparare una linea che lì consenta di lavorare agilmente…

Aprile 17, 2018 10:34 pm

Come un chef, un pizzaiolo o gelataio anche il barman deve preparare una linea che lì consenta di lavorare agilmente e con professionalità. La linea di lavoro è fondamentale per poter servire correttamente e velocemente tutti i clienti, non importa se saranno dieci o mille la linea di lavoro deve essere sempre pronta, l’unica cosa che cambierà saranno le quantità.

In questo articolo divideremo la linea per categorie, proprio come è corretto fare nel lavoro giornaliero. Ogni categoria sarà ordinata il più possibile e in ordine logico, esempio, Agrumi: limoni, arance, lime, scorze, pompelmi etc

Frutta –

agrumi

Fette di limone (fresco o/e essiccato)
Fette di lime (fresco o/e essiccato)
Spicchi di lime
Fette di Arance (fresco o/e essiccato)
Scorze di limone (queste se desiderate le potete fare al momento ma dovrete sempre organizzarvi per ottenere un lavoro fluido)
Scorze di arance
Scorze di lime

per guarnizioni

Lamponi (fresco o essiccato)
More
Mirtilli
Ribes
Fragole
Ciliegie al maraschino
Ananas a fette (fresco, essiccato, sciroppato etc)
Guarnizioni varie già infilate nello stecchino

Erbe aromatiche e verdura

Menta
Gambi di sedano
Cetrioli
Rosmarino
Salvia
Alloro
Mirto
Basilico etc

Succhi

Ananas (meglio se centrifugato)
Arancia (Spremuta meglio)
Cranberry
Pompelmo (Spremuta meglio)
Etc

Preparati

Spremute
Arancia
Mandarino
Malagrano
Limone
Lime
Sweet and sour o sweet and lime (se molta gente)

Puree o/e centrifugati
Fragola
Pesca
Frutto della passione
Centrifugati vari di verdure

Controllo generale:
Frigoriferi(spumanti, soda water, tonica etc)
Frigo: Non dimenticare la panna
Liquori, distillati, vermouth, bitter
Spezie (sali, pepi, zucchero, noce moscata etc)

Infine il vostro tocco personale, cioè le basi necessarie per i vostri signature cocktail.

Per la preparazione sono necessarie circa 2 ore, sembra tanto ma in realtà, se pensate i tempi di una cucina è veramente poco, senza considerare che dal bar possono uscire 200 drink a barman in un’ora, in cucina questo è impensabile.

Non abbiamo potuto mettere tutto nella lista, sta a voi personalizzarla in base al vostro stile ed esigenze.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.