Categories: Noi e l'alcool

Postumi di una sbornia e “cure”

Bere grandi quantità di caffè o fare una doccia fredda non può contrastare gli effetti dell'alcol. La sbornia è un…

Agosto 24, 2013 1:18 pm
Bere grandi quantità di caffè o fare una doccia fredda non può contrastare gli effetti dell’alcol. La sbornia è un sintomo che deriva dall’aver consumato troppe bevande alcoliche.

Una notte da leoni induce il corpo a soffrire le seguenti condizioni:

Disidratazione
Basso livello di zucchero nel sangue
Irritazione della mucosa dello stomaco
Non è possibile prevenire i sintomi di una sbornia es mangiare grassi o prendere dosi massicce di vitamine prima di bere molto.

La disidratazione è causata dall’azione diuretica dell’alcool. Allo stesso tempo, gli ormoni antidiuretici naturali del corpo vengono soppressi. Questo fa sì che il corpo perdere molta più acqua che in condizioni di normalità.
Oltre a rendere la persona assetata, la disidratazione provoca anche forti mal di testa. In combinazione con gli effetti dei congeneri, gli effetti sono molto acuti. La persona diventa molto sensibile alla luce e di norma preferisce il buio.

L’alcol induce il corpo a produrre insulina, che brucia la glicemia. Questo si traduce in bassi livelli di zucchero nel sangue, che si presenta come sonnolenza, debolezza e fame.

‘Cura’ per postumi della sbornia

Tuttavia, siamo in grado di alleviare i sintomi scomodi e dolorosi associati a postumi di una sbornia. Le seguenti azioni possono alleviare e dare conforto:
Bere molta acqua
Consumare glucosio disciolto nell’acqua
Prendere piccole dosi di vitamina B e C
Utilizzare analgesici come il paracetamolo

Reidratante le cellule del corpo e gli organi permette il processo di guarigione naturale, mentre il glucosio aiuta il corpo ad assorbire l’acqua più velocemente, così come riempire la glicemia.
Vitamina B e C in generale aiuta il fegato e il sistema nervoso del corpo a far fronte ai sintomi, mentre antidolorifici (analgesici) come il paracetamolo contribuiscono ad affrontare il dolore generale e mal di testa.
Una delle cose migliori da fare, se una persona ha ingerito troppo alcool è di bere tanta acqua con un pò di glucosio e vitamina B e C prima di andare a letto a riposare. Il succo di Arancia fresco è una miscela perfetta dove sono presenti tutte le qualità appena evidenziate, la quale comprende, acqua, glucosio e vitamina C.
Il paracetamolo è consigliabile solo quando non sia veramente necessario, le aspirine non sono raccomandate in quanto sono di natura acida e possono irritare ulteriormente il mal di stomaco.

Per finire una raccomandazione MOLTO IMPORTANTE, se nel locale dove lavoriamo o in altre situazioni si verificano casi in cui una o più persone si accasciano a terra o sui divani mostrando evidente stato di ebrezza non dobbiamo affidarci alle Nostre impressioni ma Chiamare Immediatamente il Pronto Soccorso, senza neanche ascoltare i pareri contrari di altre persone compresi “amici”

Tutto quello che abbiamo detto sono solo rimedi non la cura, la vera cura è nell’equilibrio di saper bere moderatamente, rimanendo sempre padroni di noi stessi e mai schiavi.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.