Categories: Prodotti

Ransom Old Tom Gin

Oggi esploreremo Ransom Old Tom Gin , un gin del pre-Proibizione prodotto da un moderno produttore artigianale di piccoli vini…

Luglio 26, 2018 10:46 pm
Ransom

Oggi esploreremo Ransom Old Tom Gin , un gin del pre-Proibizione prodotto da un moderno produttore artigianale di piccoli vini e liquori biologici. Questo gin richiama uno stile popolare di gins della metà del 1800, un’era che ci ha dato la maggior parte di quelli che oggi chiamiamo cocktail classici . Ciò che rende questo stile Old Tom Gin unico è che era invecchiato in botte, il che probabilmente è dovuto al trasporto del gin su grandi distanze.

Prodotto nell’Oregon, negli Stati Uniti, questo Old Tom Gin è prodotto dalla distilleria artigianale Ransom, con il titolo di rappresentare l’investimento necessario per diventare autonomi.

La compagnia iniziò come un lavoro d’amore, producendo grappa, acquavite e infine spiriti. Anche se ci è voluto un pò per arrivare, il Ransom Old Tom è ancora realizzato con dedizione. Utilizzando una ricetta sviluppata in collaborazione con lo storico degli spiriti David Wondrich e affinata per tre o sei mesi in botti di vino, è perfetta per un Tom Collins.

Ransom Old Tom Gin è stato anche molto apprezzato alle competizioni, in quanto il Ransom Old Tom Gin ha vinto medaglie d’oro al San Francisco World Spirits Competition 2013 e al San Diego Spirits Festival 2013.

Il sito web di Ransom ti dirà che la sottile nota di mailto del gin è il risultato dell’uso di un mosto di orzo maltato, combinato con un’infusione di sostanze botaniche in alcool di mais. Barile invecchiato … orzo maltato … alcolici di mais ad alta resa … questo suona più come un whisky che come un gin. Ecco però i gin bits. I prodotti botanici che ho citato sopra sono ginepro, buccia d’arancia, scorza di limone, semi di coriandolo, radice di angelica e baccelli di cardamomo. Ora stiamo iniziando a vedere i tratti distintivi del gin che stanno lasciando il segno. Infine, la distillazione viene eseguita attraverso un alambicco che conserva la massima quantità di aromatici e corpo. Solo il “cuore dei cuori” (la parte migliore del distillato) viene conservato per questo speciale imbottigliamento.

Non ho mai provato niente del genere. L’esame rivela un’evidente sensazione di ginepro insieme a sottili note floreali e cardamomo. Al primo sorso noterai una presenza di cardamomo. Il palato medio rivela toni floreali e un sentore di agrumi che porta a un finale maltato. L’esperienza di degustazione complessiva ha una rotondità liscia dall’invecchiamento della botte. Questo è un must per seri nerd dei cocktail.

Dato che questo gin si basa su una ricetta dell’era d’oro dei cocktail classici, funzionerà naturalmente con cocktail classici come il Martinez.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.