Categories: Il servizio al bar

Sake caldo?

Come il vino, il sake presenta una personalità diversa a diverse temperature, consentendo distinzioni tra temperatura ambiente, refrigerata e sake…

Agosto 30, 2018 10:19 pm
Sake caldo?

Come il vino, il sake presenta una personalità diversa a diverse temperature, consentendo distinzioni tra temperatura ambiente, refrigerata e sake caldo. La varietà calda è stata apprezzata dai nobili sin dall’era Heian e si è diffusa nell’uomo asiatico durante il periodo Edo (Genroku). Alla fine attraversò l’oceano verso l’occidente. Non c’è nulla di simile al ramen e il sake caldo. Ma ti sei mai chiesto come fanno a servirlo così perfettamente caldo?

Sfortunatamente, la risposta è alquanto disincantata. Il Taiji è uno scaldavivande industriale che i ristoranti usano quando hanno alti volumi di servizio di sake. Apparentemente, la macchina funziona attraverso una serie di tubi di vetro circondati da acqua riscaldata. Secondo il sito web del prodotto, questo permette al sake di essere riscaldato “in modo uniforme e delicato, senza influenzare negativamente il sapore o la chiarezza del sake”.

La qualità del sake caldo è generalmente inferiore a quella del sake servito a temperatura normale; in particolare, nasconde l’amarezza e migliora la dolcezza. Questo è il più delle volte quando si tratta di futsushu, che è il sake più economico. Il sakè premium, d’altra parte, con il suo carattere più delicato e l’aroma sottile, non è generalmente raccomandato per il riscaldamento a temperature elevate.

Detto questo, in realtà ci sono alcuni sake di buona qualità che dovrebbero essere gustati caldi, come quelli etichettati come junmai, che è un puro sake senza amidi o alcolici aggiuntivi. Quindi non escludere completamente il sake caldo, ma assicurati di ordinare bene!

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.