Categories: Storia dei cocktails

Storia del Bamboo cocktail

Probabilmente il più noto di tutti i cocktail classici con sherry, il Bamboo è anche degno di nota per la…

Giugno 7, 2019 12:15 am

Probabilmente il più noto di tutti i cocktail classici con sherry, il Bamboo è anche degno di nota per la sua mancanza di spirito di base – essendo semplicemente un mix di sherry, vermouth, e gocce di bitter. È un cocktail delizioso ma, come tanti classici, ci sono numerose ricette e storie contrastanti sulla sua origine.

La creazione del Bamboo Cocktail potrebbe essere stata ispirata dall’Adonis, anch’esso a base di sherry con vermouth ed orange bitter. L’Adonis è fatto con vermouth dolce (italiano) mentre il Bamboo è solitamente preparato con vermouth secco (francese).

Alcuni sostengono che il Bamboo Cocktail sia stato ispirato e abbia preso il nome dalla canzone di successo di Bob Cole del 1902 Under The Bamboo Tree, ma la bevanda precede la canzone di oltre un decennio. Potrebbe invece essere che la popolarità di questo cocktail, che nel 1900 comunemente presente nei menu dei cocktail bar, ad ispirare la canzone.

Nel suo libro del 1908 The World’s Drinks e How To Mix Them, William T. “Cocktail” Boothby, un famoso barman, attribuisce il drink a Louis Eppinger del Grand Hotel di Yokohama, in Giappone. (L’hotel fu ribattezzato New Grand nel 1913.)

Louis Eppinger, un acclamato bartender tedesco, è stato portato in Giappone nel 1889 per gestire il bar al Grand Hotel da un gruppo di ufficiali navali americani di stanza a Yakohama. Hanno cercato di importare la cultura dei cocktail dagli Stati Uniti in Giappone, un desiderio che Eppinger ha realizzato presso il Grand Hotel fino a pochi mesi prima della sua morte nel 1907.

Grazie a tale riferimento nel libro di Boothby del 1908, la storia dei cocktail ha ipotizzato che Eppinger abbia creato il Bamboo Cocktail alla fine degli anni 1890, poco dopo essere arrivato in Giappone. Ma, così come tanti altri cocktail classici vintage, questa storia precedentemente accettata sembrerebbe sbagliata.

Quando è stato creato il Bamboo?
Il primo riferimento al Bamboo risale al 1886 – tre anni prima che Eppinger arrivasse in Giappone. Infatti, Boothby in realtà non dice che Eppinger ha creato il cocktail mentre si trovava a Yokohama. Eppinger avrebbe potuto creare, e quasi sicuramente ha creato il Bamboo Cocktail mentre lavorava ancora a San Francisco durante la metà del 1880 e forse prima.

Il primo riferimento scritto (11 settembre 1886) attribuisce a un inglese, non a Eppinger, che era ovviamente tedesco.
“Una bevanda nuova e insidiosa è stata introdotta da un inglese e sta diventando popolare nei bar di New York: è composta da tre parti di sherry e una parte da vermouth e si chiama” bamboo “.
Western Kansas World 11 settembre 1886.

Quindi, chi ha creato il Bamboo Cocktail rimane un mistero, sebbene Louis Eppinger abbia sicuramente avuto un ruolo importante nel rendere popolare questo cocktail di sherry e vermouth.

Andrea Marangio

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By

Tre domande a Gian Paolo Di Pierro

Intervista esclusiva per BarmanItalia a Gian Paolo Di Pierro, barmanager del club Derriere di…

By