Il cucchiaio da bar potrebbe essere il più semplice di tutti gli strumenti del barman. Cosa c’è di più elementare di un cucchiaio? I cucchiaini così come li conosciamo sono esistiti per molti secoli, gli storici e gli antropologi sono quasi certi che le prime iterazioni dell’umanità usavano conchiglie e rocce come cucchiai (inoltre, i primati moderni sono stati osservati modellando cucchiai di legno).
Tuttavia, mentre i cucchiai possono essere molto più comuni storicamente di strainers e shaker, la storia dei cucchiaini da bar non è meno intricata di qualsiasi altro strumento da bar.

Il cucchiaio di Sucket
Il cucchiaio da bar con le radici più antiche è il cucchiaio di Sucket, creato per scopi non alcolici in Germania. Mentre la data dell’inizio del cucchiaio di Sucket è sconosciuta, si ritiene che sia stata datata molti secoli fa. Il cucchiaio di Sucket è un lungo utensile con un cucchiaio a un’estremità e una forchetta all’altra. È stato creato per essere uno strumento efficace, in modo che una persona dovesse portare con sé solo un utensile, piuttosto che due (era prima dei giorni in cui tutti avevano una serie completa di utensili nella loro casa).
Il cucchiaio è arrivato in Inghilterra, dove gli è stato attribuito il suo nome, grazie a un famoso dessert britannico chiamato sucket, che spesso aveva componenti sia liquidi che sodi. Dopo essere diventato popolare con il dessert, il cucchiaio è diventato ancora più popolare con le bevande, quando le persone si sono rese conto che potevano mescolare la loro bevanda con un’estremità del cucchiaio Sucket e mangiare il frutto che accompagnava la bevanda con l’altra estremità. Verso la metà del XIX secolo, il cucchiaio di Sucket veniva venduto ai baristi e utilizzato dai mecenati, sia in Inghilterra che in America. Poiché le bevande con pezzi di frutta erano popolari in quest’epoca, era l’utensile perfetto.

Il cucchiaio di Mazagran
Nello stesso periodo in cui il cucchiaio di Sucket stava guadagnando popolarità, il cucchiaio di Mazagran stava facendo lo stesso. A differenza del cucchiaio di Sucket, il cucchiaio Mazagran ha optato per un muddler. Questo fu creato nel XVIII secolo, quando i farmacisti francesi lo svilupparono e utilizzarono in modo che potessero schiacciare le medicine in un bicchiere e mescolarle in un liquido.

Il cucchiaio di Mazagran guadagnò popolarità all’inizio del XIX secolo a causa di un caffè chiamato mazagran che includeva le zollette di zucchero; il muddler era usato per schiacciare i cubetti e il cucchiaino per mescolare la bevanda. Alla fine del 19° secolo il cucchiaio veniva venduto ai bar, anche se “Mazagran” veniva abbandonato dal nome, e divenne noto semplicemente come Bar Spoon.
Il cucchiaio di Mazagran è ancora il gold standard per i cucchiaini dei barman, sebbene il muddler alla fine venga a volte sostituito dai pestelli in silicone e il nome viene dimenticato da tutti tranne gli storici più accaniti dell’alcol.

Iterazioni moderne: la maniglia contorta
Mentre un cucchiaio da bar moderno è straordinariamente simile al cucchiaio Mazagran che ha guadagnato popolarità più di 100 anni fa, ci sono alcuni nuovi sviluppi: vale a dire, la maniglia ritorta. I cucchiai da bar più recenti hanno manici a spirale, che hanno un aspetto puramente estetico, ma che in realtà servono a uno scopo. Il twist – che ricorda una lunga vite – aiuta i baristi a mescolare le bevande. Mentre il cucchiaio gira la bevanda mentre si agita, la maniglia gira, e mescola ulteriormente la bevanda. Alcuni baristi usano anche il twist come uno scivolo per il loro liquore quando si versa una bevanda; questo permette al liquido di essere versato molto delicatamente.
Quindi la prossima volta che prendi un cucchiaio da bar per mescolare la tua bevanda, pensa ai cucchiai di Sucket e Mazagran; quel semplice utensile che hai in mano è molto più di quanto sembri.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags bar spoon storia

Recent Posts

  • Interviste

Intervista ad Alessandro Antonelli – dell’A.Roma Lifestyle Hotel di Roma e del suo Skystars bar.

Ciao Alessandro, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come ti sei avvicinato al mondo dei…

Maggio 21, 2019 11:47 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: B’Art

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 20, 2019 11:24 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: Caffè Grimaldi

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership conTuscan Spirits. Noi di…

Maggio 20, 2019 11:13 pm
  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm
  • Bar nel mondo

Pietrasanta da bere: Bar Avio

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 19, 2019 12:19 am
  • Miscelazione

Il bicchiere highball

Gli highball sono una categoria di cocktail semplice, comunemente con solo due ingredienti: uno spirito e un sodato, serviti in…

Maggio 18, 2019 8:31 am

This website uses cookies.