Categories: Cocktails I.B.A.

Grasshopper

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011GRASSHOPPER 
After Dinner 2 cl di crema di cacao (bianco)2 cl di crema di…

Febbraio 9, 2012 1:02 am

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
GRASSHOPPER 
After Dinner

2 cl di crema di cacao (bianco)
2 cl di crema di menta (verde)
2 cl di panna fresca
Versare tutti gli ingredienti nello shaker riempito di ghiaccio.
Agitare energicamente per alcuni secondi.
Versare nel bicchiere da cocktail ghiacciato.
Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004
GRASSHOPPER After dinner (coppetta cocktail)
Ingredienti e quantità:
2.0 cl Créme de menta (verde)
2.0 cl Créme de cacao (bianca)
2.0 cl Panna liquida
Versare tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio, agitare bene, filtrare nel bicchiere ben freddo.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987
Grasshoper
Shaker
Un cucchiaio di panna fresca
3/10 Crème de Cacao bianca
7/10 Crème de Menthe verde
Shake. Doppia coppetta cocktail

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961
Grasshopper
1/3 Crema di menta verde
1/3 Crema di Cacao bianca
1/3 Crema di latte fresca
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Si serve nel doppio bicchiere da Cocktail.

Un perfetto cocktail “in lingua Inglese” il cui legame con l’originale colore della menta verde e dei prati Inglesi, dove trova il suo habitat naturale il Grasshopper ovvero la cavalletta, coniando il nome di questo cocktail che sta a simboleggiare uno dei cult tra gli energizzanti e digestivi definito nella sua origine appunto “a sweet mint flavored after dinner”.

Nato in Louisiana e precisamente a New Orleans, divenne un trendy cocktail negli anni 50 e 60, era del boom economico, creandosi uno spazio importante per qualità, test e gradibilità, specie del pubblico femminile nonchè commerciale, tanto da guadagnarsi un posto di privilegio tra i cocktails dell’albo I.B.A. dell’epoca.
I suoi ingredienti semplici, la crema di menta verde, la crema di cacao bianca e la crema di latte ne fanno un cocktail armonioso e vellutato austero e prezioso nello stesso tempo.
Il cocktail evergreen per eccellenza, il Grasshopper.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.