Categories: Cocktails I.B.A.

Grasshopper

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011GRASSHOPPER 
After Dinner 2 cl di crema di cacao (bianco)2 cl di crema di…

Febbraio 9, 2012 1:02 am

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
GRASSHOPPER 
After Dinner

2 cl di crema di cacao (bianco)
2 cl di crema di menta (verde)
2 cl di panna fresca
Versare tutti gli ingredienti nello shaker riempito di ghiaccio.
Agitare energicamente per alcuni secondi.
Versare nel bicchiere da cocktail ghiacciato.
Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004
GRASSHOPPER After dinner (coppetta cocktail)
Ingredienti e quantità:
2.0 cl Créme de menta (verde)
2.0 cl Créme de cacao (bianca)
2.0 cl Panna liquida
Versare tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio, agitare bene, filtrare nel bicchiere ben freddo.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987
Grasshoper
Shaker
Un cucchiaio di panna fresca
3/10 Crème de Cacao bianca
7/10 Crème de Menthe verde
Shake. Doppia coppetta cocktail

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961
Grasshopper
1/3 Crema di menta verde
1/3 Crema di Cacao bianca
1/3 Crema di latte fresca
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Si serve nel doppio bicchiere da Cocktail.

Un perfetto cocktail “in lingua Inglese” il cui legame con l’originale colore della menta verde e dei prati Inglesi, dove trova il suo habitat naturale il Grasshopper ovvero la cavalletta, coniando il nome di questo cocktail che sta a simboleggiare uno dei cult tra gli energizzanti e digestivi definito nella sua origine appunto “a sweet mint flavored after dinner”.

Nato in Louisiana e precisamente a New Orleans, divenne un trendy cocktail negli anni 50 e 60, era del boom economico, creandosi uno spazio importante per qualità, test e gradibilità, specie del pubblico femminile nonchè commerciale, tanto da guadagnarsi un posto di privilegio tra i cocktails dell’albo I.B.A. dell’epoca.
I suoi ingredienti semplici, la crema di menta verde, la crema di cacao bianca e la crema di latte ne fanno un cocktail armonioso e vellutato austero e prezioso nello stesso tempo.
Il cocktail evergreen per eccellenza, il Grasshopper.

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Tags: genziana

Suze bitter

Nel 1885 Fernand Moureaux ereditò una distilleria di famiglia a Maisons-Alfort. Per salvare la…

By

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By