Categories: Storia dei cocktails

Storia del Nuvolari Cocktail

Immaginare con anticipo l’evoluzione che un cocktail inventato da un barman, potrebbe avere negli anni a venire, sarebbe il sogno…

Febbraio 8, 2012 11:44 pm

Immaginare con anticipo l’evoluzione che un cocktail inventato da un barman, potrebbe avere negli anni a venire, sarebbe il sogno di ognuno di loro.

Occasioni ne capitano continuamente,  nel corso di una vita lavorativa,  ma a volte serve la fortuna, la fortuna di incontrare un cliente importante,  o un grande evento, sicuramente la casualità  può giocare un ruolo importante.
L’occasione fu quella delle celebrazioni del 50° anniversario della scomparsa di Tazio Nuvolari, il Mantovano volante, come era denominato negli anni 20 quando correva al fianco di piloti del calibro di Ferrari. Ricorreva anche il gran premio di Monza, l’occasione non sfuggi  e proprio a Mantova in occasione di un incontro dei barman locali venne l’idea di inventare un cocktail che potesse ricordare uno dei Mantovani più famosi venuti al mondo da Virgilio in poi.
Discutendo di dosi ed ingredienti e numerose modifiche,  emerse l’idea di titolare a Nuvolari  un cocktail che potesse ricordarne la figura e l’epoca in cui visse, tempi duri, rudi ed aggressivi.
La ricetta è semplice, facile da fare,  composta da ingredienti facilmente reperibili, in un certo senso ispirandosi ad un altro grande di quel tempo, vide la luce “IL NUVOLARI”
Sono già molti i barman che lo propongono, e sicuramente il suo gusto forte e deciso ne fanno un drink da essere proposto principalmente all’aperitivo. Ma le versioni che ne sono seguite quasi immediatamente, lo hanno reso un drink molto versatile.
Ufficialmente il cocktail fu presentato a Villa Campari, alla vigilia del Gran Premio di  Monza del 2.003, abbinata ad una mostra di oggetti appartenuti a Nuvolari stesso, e alla presentazione di un Dvd  inedito che raccontava di Tazio Nuvolari,  messi a disposizione dell’Automobil club di Mantova, grazie alla disponibilità della dirigenza Campari.

LA RICETTA ORIGINALE

NUVOLARI
Riempire di ghiaccio un bicchiere old fashioned.
½ fettina di arancia.
3 cl. Mirto Zedda Piras
3 cl. Campari
3 cl. Vodka
Mescolare e servire.

LE VARIAZIONI

NUVOLARI SPRINT
Riempire di ghiaccio un tumbler
½ fettina di arancia
2 cl. Mirto Zedda Piras
2 cl. Campari
2 cl. Vodka
9,00 cl. Spumante
Mescolare e servire.

NUVOLARI CLASSIC
Riempire di ghiaccio il mixing glass.
Dopo averlo raffreddato e scolato l’acqua
3 cl. Mirto Zedda Piras
3 cl. Campari
3 cl. Vodka
Mescolare e servire in una coppa a cocktail
Sprizzare una scorza di arancio

NUVOLARI SHAKE
Riempire di ghiaccio il boston
Dopo averlo raffreddato e scolato l’acqua
3 cl. Mirto Zedda Piras
3 cl. Campari
3 cl. Vodka
Introdurre nel Boston una fettina di arancia
Shakerare vigorosamente e servire in una coppa a cocktail
Aggiungere nella coppa una scorretta di aranci

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

16 novembre Carpano partecipa a “Il Vermouth di Torino… a Torino”

Milano, 12 novembre 2019 – Come padre e rappresentante storico della categoria, Carpano non…

By

La barlady Selia Bugallo vince Art of Italicus Aperitivo Challenge 2019

La challenge ideata da ITALICUS®, Rosolio di bergamotto, per eleggere il migliore aperitivo ispirato…

By

Tre domande a Gianluca Di Giorgio

Intervista esclusiva per BarmanItalia a Gianluca Di Giorgio, bar manager del Lamo (Milano) Raccontaci…

By

Guida definitiva: come fare un Martini Cocktail.

In questa guida vi elencheremo i punti essenziali per ottenere un Martini Cocktail perfetto.…

By

Vermouth Mulassano storia e uso nei cocktails

I Vermouth Mulassano - come potrebbe rivelare il nome - provengono dall'Italia. Dalla città…

By

Storia della bottiglietta del Campari Soda

Da giovane artista futurista italiano, Fortunato Depero esplodeva di creatività quando, nel 1915, annunciò…

By

This website uses cookies.