Categories: Noi e l'alcool

Storia del protossido di azoto al bar e avvertenze

Sintetizzato dal filosofo e chimico Joseph Priestley nel 1772, il protossido di azoto (E942) è comunemente noto come gas esilarante,…

Luglio 17, 2019 7:57 am

Sintetizzato dal filosofo e chimico Joseph Priestley nel 1772, il protossido di azoto (E942) è comunemente noto come gas esilarante, è un gas incolore non infiammabile con un odore gradevole e leggermente dolce. Il suo soprannome si riferisce agli effetti stimolanti dell’inalazione, che includono risate spontanee, lievi allucinazioni e un effetto analgesico.
È usato in odontoiatria (dal 1844) come analgesico e uno dei farmaci anestetici somministrati prima dell’intervento.

Dal 1880 al miscela 50/50 di ossido di azoto e ossigeno (“gas e aria”) è stata utilizzata come antidolorifico durante il parto, anche se il suo uso in questo contesto sembra essere in calo in quanto non è una fonte affidabile di sollievo dal dolore.
L’ossido nitroso viene solitamente preparato mediante un attento riscaldamento del nitrato di ammonio, che si decompone in protossido di azoto e vapore acqueo.

Il gas è anche un additivo alimentare autorizzato, usato in panna montata spray e bibite gassate.

Barman e cuochi usano cariche usa e getta (appositamente progettate) che vengono caricate in piccole cartucce d’argento contenenti ossido di azoto altamente compresso per realizzare le proprie creazioni e schiume e per aerare le salse.

Le stesse attrezzature e le stesse cartucce utilizzate dagli chef, conosciute come “whip-its”. Come la maggior parte delle droghe ricreative come il protossido di azoto è pieno di pericoli.

Attenzione

L’inalazione del caricatore o del serbatoio di ossido d’azoto comporta rischi per la salute molto gravi. Questi includono il potenziale collasso polmonare e il congelamento poiché il gas è molto freddo quando rilasciato.
Quando i medici somministrano il protossido di azoto, questo viene mescolato con l’aria. L’inalazione da un contenitore pieno provoca un’assunzione di ossido di azoto puro, che porta alla privazione dell’ossigeno, causando potenzialmente ipossia e perdita di pressione sanguigna, svenimento o infarto. Per lo meno è probabile che causi nausea o vertigini.

Andrea Marangio

HAI BISOGNO DI UN ESPERTO? Contattaci: Whatsapp: 3480046467 email: supporto@barmanitalia.it Oppure entra nel nostri gruppi WhatsApp

Recent Posts

Apericena a buffet? Addio

Uno dei tanti piccoli cambiamenti che ci attendono, cambiando totalmente il nostro stile di…

By

Naked And Famous storia e ricetta

I nuovi cocktail nascono spesso come riff di vecchi classici, ma la carta genealogica…

By

Spicy Fifty cocktail storia e ricetta

Con un curriculum che vanta esperienza nella creazione di cocktails per presidenti e reali,…

By

Fernandito cocktail storia e ricetta

Fernando, Fernandito, Fefi o semplicemente Fernet e Coca è una bevanda tipica e semplice…

By

Trinidad Sour storia e ricetta

Il Trinidad Sour è stato inventato dal barman newyorkese Giuseppe González al Clover Club…

By

Tipperary cocktail storia e ricetta

La storia dietro questo elegante drink, che è apparso per la prima volta nel…

By

This website uses cookies.