Categories: mixologist in evidenza

Tre domande a Christian Di Giulio bar manager del Mercato Vianova, Perugia

Perugia e l’Umbria in generale, è da molti considerata la patria del buon mangiare e del buon vino, vista la…

Novembre 29, 2019 12:08 am

Perugia e l’Umbria in generale, è da molti considerata la patria del buon mangiare e del buon vino, vista la presenza di alcuni tra i vitigni migliori d’Italia e anche di tante altre eccellenze enogastronomiche che non stiamo qui ad elencare ma che conoscerete tutti molto bene.

La cosa che invece non tutti sanno è che questa terra sta subendo una grande evoluzione anche dal punto di vista della Miscelazione e del concetto di Bar in generale.

Abbiamo intervistato in esclusiva per Barmanitalia, Christian Di Giulio, bar manager del Mercato Vianova, cocktail bar in pieno centro storico a Perugia, che abbina sushi a drink di alto livello…E non solo!

Raccontaci brevemente la tua carriera di bartender fino ad oggi e come ti sei avvicinato al mondo del bar?

Mi chiamo Christian Di Giulio, sono nato a Latina e vivo a Perugia da diversi anni.
Come tanti ho iniziato a lavorare in un  bar per pagarmi gli studi, poi un giorno ho letto su Bargiornale un articolo su Dario Comini e sono rimasto affascinato dal suo modo di lavorare totalmente differente da quello che avevo visto sino a quel momento.
Dopo aver letto i suoi libri  sono partito per Milano ed ho frequentato il suo corso di barchef, da li non mi sono più fermato decidendo che volevo fare questo lavoro nella vita e ho incominciato a frequentare diversi corsi.
Ho seguito tutto l’iter aibes da aspirante barman a capo barman fino ad arrivare  alla campari academy.

Dove lavori e quali sono secondo te le caratteristiche più importanti che deve avere un bartender oggi?

Lavoro a Perugia al Mercato Vianova, un ristorante con cocktail bar e sono il responsabile del bar da circa un anno.
Un bartender oggi deve avere molta passione anche se la passione da sola non basta. Un’adeguata formazione è fondamentale, bisogna rimanere al passo con i tempi in un campo in continua evoluzione.

Raccontaci qualcosa in più del Mercato Vianova, qual è la tua proposta di miscelazione e parlacici un po’ della nuova drinklist.

Il Mercato Vianova cocktail bar propone una miscelazione classica che strizza l’occhio alle nuove tendenze e si interfaccia e lavora di pari passo con la proposta gastronomica offerta.
La nuova drinklist, di prossima uscita, sarà in abbinamento al nuovo menù food, in modo da offrire ai nostri clienti una vera esperienza di food pairing.

Raccontati con un cocktail

Il cocktail che voglio raccontare si chiama Tokyo, ed è composto da Gin infuso nello Shiso, uno Sciroppo speziato homemade, Succo di Lime, Albume d’uovo, bacche di Cardamomo, un bitter al sedano ed un bitter al pompelmo rosa.
Un mix fresco speziato e aromatico che si sposa alla perfezione con la proposta sushi del locale…Si cerca di regalare al cliente l’emozione di un vero e proprio viaggio in oriente.

– East London Dry Gin infuso nello Shiso 2,5cl
– Sciroppo Speziato Homemade 2,5cl
– Succo di Lime 3cl
– Albume d’uovo 2,5cl
– Bitter al Sedano 1 dash
– Bitter Pompelmo Rosa 1 dash
– Bacche di Cardamomo 1 spoon in shaker

Marco Triani

Nasce a Roma nel 1983, finiti gli studi decide di fare esperienza lavorativa all'estero, occupandosi di marketing nel settore del Food&Beverage in Germania, Spagna e Inghilterra. Co fondatore e responsabile commerciale di Italiana Liquori&Spiriti, progetto di importazione di distillati internazionali premium, esclusivi in Italia. Vive tra Roma e Perugia; collabora con alcuni dei più importanti cocktail bar italiani; i viaggi sono la sua più grande passione e il Martini il suo cocktail preferito.

Recent Posts

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

Differenza tra Oxymel e Shrub

L'abitudine di bere aceto è vecchia quanto l'aceto stesso. I babilonesi, gli egiziani lo…

By

Lucio D’Orsi: Estli Maya cocktail

Per la rubrica Cocktail Designer vi presentiamo un cocktail di Lucio D’Orsi, Dry Martini…

By

This website uses cookies.