Categories: mixologist in evidenza

Tre domande a Rosario Margareci

Come ti sei avvicinato al mondo del bar? Partirei dalla fine per raccontarvi non un lavoro ma una passione. Oggi…

Settembre 23, 2019 6:46 am

Come ti sei avvicinato al mondo del bar?

Partirei dalla fine per raccontarvi non un lavoro ma una passione.
Oggi sono capo barman del prestigioso Hotel Sassongher di Corvara, ma il percorso che mi ha portato fin qui è stato lungo e altalenante, tra momenti di soddisfazioni con il raggiungimento di importanti obiettivi e altri invece non sempre felici ma che ad oggi, ritengo necessari e preziosi per il mio bagaglio formativo.
Ho iniziato da ragazzino a lavorare nei bar della mia città Messina.
Ero il ” ragazzo” che consegnava i caffè, da allora la curiosità per tutto ciò che succedeva dietro il bancone mi ha fatto capire cosa avrei voluto fare nella vita.
Così anno dopo anno sono aumentate le competenze, conoscenze dei prodotti e delle figure professionali, e quindi ho avuto la possibilità di fare parte dal 1986 dell’AIBES insieme ai barmen che tanto mi affascinavano da ragazzo.
Nel tempo, la passione per la miscelazione mi ha portato a viaggiare per approfondire e arricchire le mie competenze e nel 2016 con grande onore, gratitudine e soddisfazione ho ricevuto il premio Solidus come barman dell’anno A.B.I. Professional, Associazione Barmen Italiani di cui faccio parte.

Quale è la tua filosofia di bar?

Parto sempre dal presupposto che non voglio insegnare nulla ai miei collaboratori, voglio solo trasmettere il mio sapere raccontando loro il mio percorso professionale.
Una cosa però che ripeto spesso è che il saper fare cocktail non vuol dire essere barman perché il cocktail è solo la ciliegina sulla torta.
Essere barman è molto di più.

Raccontami una ricetta e il tuo cocktail preferito

Quando si parla dei propri cocktail è difficile sceglierne uno, ma quello che ho presentato al concorso “110 & lode” del 2018 a Rapallo mi sta particolarmente a Cuore ” Poesie d’Amare” questo il nome del cocktail,è un drink preparato con i liquori della mia Sicilia e un distillato del nord Italia che “mi ospita” da ormai 20 anni.

Ricetta del cocktail: Poesie d’Amare
Cl 2 succo di limone
Cl 3 Gentlemate (brandy bianco)
Cl 2 liquore di finocchietto selvatico Giardini d’Amore
Cl 1 liquore di cannella Giardini d’Amore
Cl 3 Ginger Ale
Vaporizzata di Puro+waiting for The Sun

Il mio cocktail preferito è un grande classico, un cocktail che ancora oggi nel prepararlo mi emoziona sempre.
Il Martini Cocktail, il cocktail per eccellenza.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Emporio Armani Caffè presenta: i nuovi cocktails con cibo in abbinamento

In occasione della Bologna Cocktail Week Emporio Armani Caffè e Ristorante presenta i nuovi…

By

Tre domande a Paolo Manna di Donna Romita – Alcolici&cucina di Napoli

Ciao Paolo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Come…

By

Suffering Bastard cocktail storia e ricetta

La storia del Suffering Bastard è molto interessante non solo riguardo al cocktail, ma anche…

By

Brainstorm Cocktail storia e ricetta

Il Brainstorm Cocktail è uno dei classici del pre-proibizionismo di Hugo Ensslin, pubblicato per…

By

Le differenze tra Cognac e Armagnac

Sorseggiare un bicchiere di distillato francese è un modo semplice e di classe per…

By

Tre domande a Flavio Giamporcaro

Bartender palermitano opero nel settore da circa 12 anni . Ho iniziato questo lavoro…

By

This website uses cookies.