Categories: Noi e l'alcool

Un uomo su 4 in Russia muore prima dei 55anni a causa di consumo eccessivo di alcol

Uno studio in collaborazione tra la Russia, l'Università di Oxford e l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che il 25%…

Febbraio 3, 2014 2:30 pm
Uno studio in collaborazione tra la Russia, l’Università di Oxford e l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che il 25% di tutti gli uomini russi muoiono prima dei 55 anni soprattutto a causa di eccessivo consumo di alcol, soprattutto vodka.

Lo studio, pensato per essere il più grande del suo genere in Russia, ha intervistato 200.000 adulti tra 1998-2008, a seguito di “mortalità causa-specifica”.

Malattie del fegato, intossicazione da alcol e gli incidenti correlati o entrare sono state le cause primarie di morte in 8.000 decessi, oltre agli altri 49.000 morti esaminati in studi precedenti.

La stabilità politica, un mercato meno regolamentato e binge drinking (è l’assunzione di 5 o più bevande alcoliche in un intervallo di tempo più o meno breve) sembrano essere i principali fattori.

Professor Sir Richard Peto dell’Università di Oxford ha dichiarato: ” le restrizioni alcol e la stabilità sociale variavano sotto i presidenti Gorbaciov, Eltsin e Putin, e la cosa principale che guida queste fluttuazioni selvagge della morte era la vodka. Quando il presidente Eltsin prese il posto di Presidente Gorbaciov, i tassi di mortalità generale negli uomini giovani sono più che raddoppiati.

La Russia ha fatto cambiamenti legislativi nel tentativo di ridurre i livelli di consumo, tra cui l’aumento del 17% del prezzo minimo della vodka che è entrato in vigore il 1 gennaio 2014. Altri aumenti di prezzo sono attesi per tutto l’anno, che porterà l’aumento globale del prezzo minimo della vodka fino al 30% nel 2014.
Il governo ha anche vietato la pubblicità di alcolici nei media nel luglio 2012, nel tentativo di frenare i consumi.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.