Valentina Parolin presenta la sua drink list

Quentin Tarantino nei cocktails, Valentina presenta la sua drink list

Al Luca’s Bar di Tezze sul Brenta nove scenografiche miscele alcoliche ispirate ai più famosi film del regista pulp, è l’idea originale della giovane artista dei cocktail. “Kill Bill riprende i colori della tuta della sposa killer”

Nove capitoli, nove film, da Pulp Fiction a Le Iene, passando per Kill Bill, Django e Bastardi senza gloria, fino a Sin City, Jackie Brown, The Hateful eight e infine Four Rooms. Queste sono le pellicole del regista pulp Quentin Tarantino, ma non solo, è la nuova drink list di  Qualche esempio? Tra i più creativi c’è il cocktail d’ispirazione orientale “Kill Bill”, “delicato come un giardino d’inverno – racconta Parolin – pericoloso e tagliente come una catana, che riprende i colori della tuta che indossava Uma Thurman, con sake, sciroppo di zafferano e camomilla e succo di Yuzu”, sanguinario invece “Le Iene” fatto di Farmily raccolto 2016, Shurb al lampone e succo di pomodoro condito. E poi c’è Sin City, “Un drink che profuma come profumano gli angeli – svela l’artista – minato dal vizio e dal peccato caratterizzato da ingredienti afrodisiaci e sensuali, che avvolgono come solo Goldie sapeva fare”.

La giovane “artista dei cocktail” ha frequentato la scuola di Jerry Thomas, uno degli Speakeasy più importante d’Italia dove ha appreso le basi per la miscelazione, ha affinato la sua tecnica al 1930 di Milano, un’istituzione del settore cocktail per poi portare tutta la sua conoscenza e creatività nel locale della sua famiglia, il Luca’s Bar. Lo scorso settembre Valentina è stata inoltre selezionata per partecipare al Tiky by the sea a Roma, un seminario esclusivo con solo trenta bartender da tutta Europa con i maggiori esperti del panorama tiky, mentre ad ottobre ha partecipato alla convention internazionale BCB (Bar Convention Berlin) di Berlino. “Il mondo dei cocktail è un’arte in continua evoluzione – afferma la creativa – fatta di ricerca di nuovi ingredienti e fonti di ispirazione”.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags Valentina Parolin

Recent Posts

  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm
  • Cocktails Video

Pietrasanta da bere: Bar Avio

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 19, 2019 12:19 am
  • Miscelazione

Il bicchiere highball

Gli highball sono una categoria di cocktail semplice, comunemente con solo due ingredienti: uno spirito e un sodato, serviti in…

Maggio 18, 2019 8:31 am
  • Interviste

Lo scrittore si racconta: intervista a Marco Garino

Ci racconti la tua storia personale, chi è Marco Garino? Sono un intramontabile positivo sempre appassionato per quello che faccio.…

Maggio 16, 2019 11:25 pm
  • mixologist in evidenza

Beerologism, ovvero la sperimentazione della birra a Lovecraft Firenze

Love Craft a Firenze si è affermato così velocemente durante il primo anno d'esistenza da meritarsi già l’appellativo di locale…

Maggio 15, 2019 11:23 pm
  • Miscelazione

Il gusto umami nei cocktails

Umami è una parola giapponese che è stata coniata nel 1908 da un chimico dell'Università di Tokyo chiamato Dr. Kikunae…

Maggio 14, 2019 11:42 pm

This website uses cookies.