Categories: Cocktails I.B.A.

B52 cocktail

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011B52 (After Dinner ) Ingredienti e quantità2.0 cl Kahlua2.0 cl Bailey's Irish Cream2.0 cl…

Febbraio 9, 2012 1:11 am

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
B52 (After Dinner )

Ingredienti e quantità
2.0 cl Kahlua
2.0 cl Bailey’s Irish Cream
2.0 cl Grand Marnier
Mix tutti gli ingredienti direttamente nel bicchiere, nel seguente ordine: Kahlua- Bailey’s- Grand Marnier. Flambare il Grand Marnier, servire mentre la fiamma è ancora accesa, accompagnato da cannuccia.

I Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004
B52 (shooter )
Ingredienti e quantità
2.0 cl Kahlua
2.0 cl Bailey’s Irish Cream
2.0 cl Grand Marnier
Mix tutti gli ingredienti direttamente nel bicchiere con ghiaccio.

Il B-52 è un cocktail a strati o Pousse Coffee, la tecnica è appariscente ma semplice nella sua esecuzione, anche se sembra difficile, basta conoscere la densità dei liquori. L’ordine è molto importante in questi cocktail, dal più denso (il più pesante) al meno pesante.
L’origine del B-52 cocktail è incerta. Una teoria è che il B-52 cocktail è stato inventato nel ristorante Keg Steakhouse a Calgary, Alberta, nel 1977, ma non possiamo ne confermare ne aggiungere altro a riguardo.
Sì, è chiaro che il nome di questo cocktail si riferisce al B-52 Stratofortress, un bombardiere strategico prodotto da Boeing in servizio Air Force negli Stati Uniti (USAF) dal 1955. Questo bombardiere a lungo raggio è stato utilizzato nella guerra del Vietnam per lanciare bombe incendiarie, questo è probabilmente quello che ha ispirato la versione infuocata di questo cocktail, il Flaming B-52.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Ago Perrone e Giorgio Bargiani svelano la nuova cocktail list del Connaught Bar di Londra

Dopo la tanto attesa riapertura di settembre 2020 e l’annuncio della vittoria di Best…

By

Intervista a Elena Montomoli, barmanager di Casa Minghetti a Bologna

Intervista a Elena Montomoli, barmanager di Casa Minghetti a Bologna e la sua drink…

By

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By