Categories: Cocktails I.B.A.

Cocktail Aviation

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011AVIATION 
Anytime 4,5 cl Gin1,5 cl Maraschino1,5 cl Succo di limone Versare tutti gli…

Maggio 22, 2012 11:52 pm

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
AVIATION 
Anytime

4,5 cl Gin
1,5 cl Maraschino
1,5 cl Succo di limone
Versare tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio.
Shake. Filtrate in coppetta cocktail ben fredda.

I Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987

I 50 Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961

Storia
La storia del Cocktail Aviation è una storia di abbandono e di abuso, riabilitazione e redenzione, e molte polemiche.
Secondo Imbibe David Wondrich l’Aviation è stato inventato intorno il 1911

Hugo Ensslin pubblicò per la prima volta la formula per l’Aviation nel 1916, combinando due parti di gin, una parte di succo di limone, e due dashes di maraschino e crème de violette.
La sfortuna arrivò nel 1930, quando il libro Savoy Cocktail Book tolse la crème de Violette dalla bevanda. Il Cocktail è stato trasformato in quell’istante in una bevanda fortemente acida, con un sentore molto aggressivo di succo di limone, il liquore maraschino assertiva. La tonalità blu che ha suggerito il suo nome era scomparsa. La Crème de Violette, dato il suo uso sempre più raro, scomparve dagli Stati Uniti nel 1960.

L’Aviation ottenebrato è stato rilasciato dal carcere dei cocktail nel 2007 quando il molto floreale Rothman e Winter crème de Violette è riapparso sul mercato statunitense, e la possibilità rinnovata di rendere l’Aviation lungo le linee della ricetta originale di Ensslin.

Così, l’arrivo della crème de Violette ha fatto dell’Aviation il fulcro di una robusta conversazione più ampia sul fatto che le ricette dei cocktail, in particolare le ricette di prima pubblicazione, dovrebbero essere considerate legge, o semplicemente delle linee guida, dalle quali possiamo cambiare le proporzioni, per aggiungere, sottrarre. Può un cocktail evolversi di là della sua definizione originale? Deve essere considerato un cocktail completamente diverso?.

Questa la ricetta originale:

The Aviation Cocktail

2 oz London Dry gin (Plymouth or Bombay Dry)
½–¾ oz fresh lemon juice
¼ oz maraschino liqueur (Luxardo)
¼ oz crème de violette (Rothman & Winter)

Shake with ice, strain into a well-chilled cocktail glass. Garnish with brandied cherry.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

This website uses cookies.