Corpse Reviver

(pagina 247 Punch 21st December 1861)

Servire in coppetta cocktail

Ingredienti e quantità:

1/2 brandy
1/2 maraschino
2 gocce Boker’s bitters

Metodo: shaker

Corpse Reviver #2

(1930 The Savoy Cocktail Book di Harry Craddock)

Servire in coppetta cocktail

Ingredienti e quantità:

2,0 cl Gin
2,0 cl Cointreau
2,0 cl Lillet Blanc
2,0 cl succo di limone fresco
1 dash di assenzio

Metodo: shaker

Guarnizione: scorza d’arancia

Commenti: Parte di una classe di cocktail “corpse reviver”, così chiamati per la loro presunta capacità di riportare i morti (o almeno i dolorosi hungover) a qualche parvenza di vita, questa bevanda era il fiore all’occhiello nei manuali per bar degli anni ’30.

Storia: Questo cocktail classico, reso popolare dal Savoy Cocktail Book del 1930 di Harry Craddock, fa parte di una serie di “Corpse Revivers” concepiti originariamente come cura per i postumi della sbornia. Un sorso gelido di questo elisir rinfrescante, astringente e abbastanza forte da ravvivare i sensi… anzi scusate rianimare.

Author Details

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts – Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Share
Published by
Andrea Marangio
Tags Corpse Reviver

Recent Posts

  • Interviste

Intervista a Gabriele Rondani di Rinaldi1957

Intervista in esclusiva a Gabriele Rondani di Rinaldi1957 per BarmanItalia 1 - Ciao Gabriele, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad…

Maggio 19, 2019 11:02 pm
  • Cocktails Video

Pietrasanta da bere: Bar Avio

Torna Pietrasanta da bere, che per questa edizione punta sulla qualità a km0 grazie alla partnership con Tuscan Spirits. Noi…

Maggio 19, 2019 12:19 am
  • Miscelazione

Il bicchiere highball

Gli highball sono una categoria di cocktail semplice, comunemente con solo due ingredienti: uno spirito e un sodato, serviti in…

Maggio 18, 2019 8:31 am
  • Interviste

Lo scrittore si racconta: intervista a Marco Garino

Ci racconti la tua storia personale, chi è Marco Garino? Sono un intramontabile positivo sempre appassionato per quello che faccio.…

Maggio 16, 2019 11:25 pm
  • mixologist in evidenza

Beerologism, ovvero la sperimentazione della birra a Lovecraft Firenze

Love Craft a Firenze si è affermato così velocemente durante il primo anno d'esistenza da meritarsi già l’appellativo di locale…

Maggio 15, 2019 11:23 pm
  • Miscelazione

Il gusto umami nei cocktails

Umami è una parola giapponese che è stata coniata nel 1908 da un chimico dell'Università di Tokyo chiamato Dr. Kikunae…

Maggio 14, 2019 11:42 pm

This website uses cookies.