Categories: In evidenza

Fior d’Albenga

Fior d’Albenga: il progetto interreg alcotra antea presenta aperibrut molecolare alla violetta con l’etichetta millenium tertium lunae di Bosoni I…

Aprile 27, 2018 9:51 pm

Fior d’Albenga: il progetto interreg alcotra antea presenta aperibrut molecolare alla violetta con l’etichetta millenium tertium lunae di Bosoni

I giovani barman e chef dell’alberghiero di Alassio uniscono due eccellenze liguri, la violetta dell’azienda agricola De Michelis di Albenga e il Brut Millenium Tertium dell’azienda Lunae Bosoni di Ortonovo, nell’aperitivo molecolare con stuzzichini aromatizzati dedicato a Fior d’Albenga 2018

Albenga (SV). Innovazione e sperimentazione didattica sono al centro del percorso formativo che vede impegnati gli alunni dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Giancardi-Galilei-Aicardi” per la promozione di imprese e territori impegnati nella produzione di fiori eduli attraverso percorsi didattici, gastronomici, colturali e culturali del progetto ANTEA.
In questo ambito si inseriscono il laboratorio didattico e i percorsi formativi legati al programma comunitario di sviluppo territoriale Interreg Alcotra, incentrato sui fiori eduli e promossi dal Centro Studi sul Turismo F. M. Giancardi di Alassio, in conformità al piano di miglioramento e al progetto “Io Sono Un Brand”.
L’appuntamento formativo ha visto i futuri agrotecnici dell’Istituto agrario D. Aicardi di Albenga svolgere attività divulgativa sulle tecniche di coltivazione e sulle caratteristiche organolettiche e i giovani barman e chef della scuola alberghiera impegnati in un laboratorio del gusto innovativo con due eccellenze liguri: la violetta dell’azienda De Michelis di Albenga e il Brut Millenium Tertium dell’azienda Bosoni di Ortonovo, nell’aperitivo molecolare dedicato a Fior d’Albenga 2018, servito con stuzzichini ai fiori eduli.
L’etichetta Brut Millenium Tertium nasce dai vigneti di Ortonovo “Charmat”; al palato presenta note fruttate e floreali fresche, nelle quali emergono i fiori di glicine e biancospino con richiami di mela Golden. “Il sapore fresco, armonico e la delicata grana delle bollicine – come sottolineano gli ideatori del cocktail – abbinate alle sfere di sciroppo all violetta, enfatizzano le qualità straordinarie del brut della cantina di LUNAE”.
Il laboratorio del gusto del progetto ANTEA è stato coordinato dal team di progetto composto dai docenti: Giuseppe Rossi, Mariella Gaudenti, Antonio Talarico, Antonella Annitto, Stefania Violino, Sara Ceccatelli, Nando De Angelis, Marta Mammola, Rita Baio, Monica Barbera, Franco Laureri e dai tecnici Aurelio Pepe e Luigi Natale.

Recent Posts

Ingredienti non vegani che puoi trovare nel tuo cocktail

Nel mondo dei cocktail, siamo abbastanza bravi a conoscere oscuri fatti storici su categorie…

By

il cavatappi ha una storia molto lunga e interessante.

Non ci sono molti strumenti in cucina o nel bar che sono dati per…

By

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con…

By

Da allievo a maestro del bar

Man mano che la tua carriera avanza, potresti trovarti in una posizione in cui…

By

The Court, il nuovo cocktail bar firmato Matteo Zed

Ciao Matteo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Qual’è…

By

Ron – stile spagnolo

Prodotto principalmente a Cuba, a Porto Rico, in Venezuela o nella Repubblica Dominicana. Si…

By

This website uses cookies.