Categories: Cocktails I.B.A.

Irish Coffee

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
IRISH COFFEE 
Bevanda calda 4 cl di whiskey irlandese 9 cl Caffè caldo3 cl…

Febbraio 9, 2012 12:12 am

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011
IRISH COFFEE 
Bevanda calda

4 cl di whiskey irlandese

9 cl Caffè caldo
3 cl Panna fresca
1 cucchiaino di zucchero di canna
Scaldare il whiskey irlandese. Versare nel bicchiere il caffè caldo e aggiungere un cucchiaino di zucchero. Float Crema di latte in superficie.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004
IRISH COFFEE Long drink (Irish coffee)
Ingredienti e quantità
4.0 cl Irish Whiskey
8.0 cl Espresso
3.0 cl Panna liquida
1 cucchiaino di zucchero di canna
Versare nel bicchiere Irish whiskey e zucchero. Scaldare al vaporizzatore. unire anche il caffè, prendere la panna e shakerare senza ghiaccio. Versare la panna in superficie aiutandosi con il bar spoon.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987
Irish Whiskey (4 cl)
Caffè
Panna fresca
Girare lo zucchero nel whiskey, con il caffé caldo
Float di panna fresca
Non girare

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961

La storia del caffè irlandese, comincia a Foynes Airbase a Limerick. Dal 1937, la base era ben consolidata, come il principale aeroporto di Flying Boats tra America ed Europa.
Nato a Bridgetown, nel 1909, Joe Sheridan è stato uno dei sette figli di Michael e Mary Margaret Sheridan. Nel 1928, la famiglia si trasferì a Dublino. Joe stava lavorando in Pims di Georges Street, Dublino, quando ha chiesto per la posizione di Chef presso il nuovo ristorante in Foynes.

Una notte d’inverno, nel 1942, un volo di sinistro Foynes per Botwood. Dopo cinque ore di estenuante lotta per una tempesta, fu presa la decisione di tornare indietro

Joe preparò qualcosa di speciale per i passeggeri bisognosi di riscaldarsi. Egli miscelò, un ricco caffè, schizzato con whiskey irlandese e panna fresca montata in superficie. Presumibilmente, appena servito ci fu un silenzio sommesso. “Hey Buddy”, ha detto un passeggero americano sorpreso, questo è caffè brasiliano? “No,” disse Mr Sheridan, “That’s Irish Coffee.”

Inutile dire che il caffè ha ricevuto recensioni entusiastiche. Stanton Delaplane, uno scrittore di viaggi internazionali, portò la ricetta dell’Irish Coffee al suo barman preferito Jack Koeppler del Buena Vista Hotel a San Francisco. cercando di ricreare, ma senza successo la ricetta.
Mr. Koeppler andò in Irlanda per imparare il modo corretto per farlo. A lui la riconoscenza di aver portato alla luce questa straordinaria storia.

Foynes Airbase chiuse nel 1952 e Joe Sheridan accettò l’offerta fatta dal Buena Vista Hotel di San Francisco , dove continuò a preparare al sua ormai divenuta famosa ricetta. Oggi in questo bar vengono serviti più di 2000 Irish Coffee al giorno

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

White Negroni

White Negroni Serve in old fashioned Ingredienti e quantità: 3 cl Gin 3 cl…

By

Negroni- 100 anni di vita del dell’iconico cocktail

La Negroni Week 2019 si svolgerà dal 24 al 30 giugno 2019 e celebra…

By

La vita dei Barman a fumetti: Il Moscow Mule

Ci sono situazioni in cui ogni barman si è trovato,  tra clienti esigenti o…

By

La cocktail list del Fusion Bar by Sacha Mecocci

Una vita dietro al bancone da bar, ma ancora tanta, tantissima voglia di stupire,…

By

Beluga Noble Russian Vodka

Miscela di cereali coltivati ​​nelle pianure della Siberia, con acqua purificata in argento, il…

By

Tre domande a Antonio De Meo

Intervista esclusiva per BarmanItalia ad Antonio De Meo, barmanager del ristorante Liòn di Roma
…

By