Categories: Sala-Bar

Champagne: il rito del sabrage

Ci sono diverse leggende della storia del Sabrage o Sabering Champagne. Si dice che quando gli ufficiali dell'esercito di Napoleone…

Marzo 24, 2015 7:15 am
sabrage

Ci sono diverse leggende della storia del Sabrage o Sabering Champagne. Si dice che quando gli ufficiali dell’esercito di Napoleone tornati a casa dopo una vittoria, i cittadini volerò consegnare loro delle bottiglie di Champagne come segno di apprezzamento per la loro vittoria e galanteria.

Dal momento che i soldati stavano montando il cavallo sarebbe stato difficile tenere le redini del cavallo e rimuovere sia la pellicola che il cestello attorno al tappo di sughero, allo stesso tempo, così i soldati semplicemente presero le loro sciabole e colpito contro il bordo della bottiglia con un colpo verso l’alto il tappo. Voilà

Pare che durante uno di questi festeggiamenti Napoleone stesso disse «Champagne! Nella vittoria è un merito; nella sconfitta una necessità.»
Un altra leggenda dice che Mme. Clicquot (la vedova Clicquot), al fine di ringraziare per aver protetto la sua terra, donò gli ufficiali di Napoleone champagne e bicchieri. Anche questi a cavallo presero le loro sciabole e aprirono le bottiglie.

Come Fare:
Il segreto è riuscire a assestare un colpo secco con il dorso della sciabola al cercine, là dove la bottiglia si salda al collo, il punto più fragile. Non servono bicipiti d’acciaio o sciabole affilatissime. Anzi: pare che, in mancanza di armi, siano adatti anche un cucchiaio o un bicchiere a calice. Refrigerare la cuvée, togliere la carta che avvolge il tappo, allentare la gabbietta metallica che lo trattiene, riavvolgendola sopra il cercine, inclinare la bottiglia di 45-60°. Appoggia la spada sulla bottiglia. Metti il bordo non tagliente verso il tappo. Sposta la spada verso la base del collo, tenendola di piatto sulla bottiglia. Fai scorrere la spada lentamente e delicatamente lungo la bottiglia. Questo per prendere confidenza con il movimento che dovrai eseguire. Vai avanti e indietro fino a quando senti di controllare bene sia la spada che la bottiglia.Con decisione e velocemente fai scivolare la lama lungo la saldatura verticale della bottiglia (per un taglio pulito bisogna colpire sulla saldatura) fino al collo della bottiglia dove è fissato il tappo di sughero. Deve essere un movimento deciso e continuo.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.