Categories: Merceologia

Cos’è Aguardiente? Storia e produzione

Dire che gli indiani nativi delle Americhe avevano abitudini alimentari misteriose è un'eufemismo. L'aguardiente si traduce in acqua di fuoco,…

Dicembre 2, 2019 9:43 am

Dire che gli indiani nativi delle Americhe avevano abitudini alimentari misteriose è un’eufemismo. L’aguardiente si traduce in acqua di fuoco, ma ora che la maggior parte della popolazione mondiale sa cos’è il whisky, facciamo questo confronto ma invece del whisky hai un distillato di canna da zucchero simile al rum ma più forte e non così dolce.

Come accennato, l’etimologia della parola si traduce in modo abbastanza letterale, ma le sue origini risalgono alle lingue romane. La stessa parola “acqua di fuoco” alla fine si riferiva al brandy grazie agli olandesi, ma questa è una storia diversa.

Aguardiente non è uno scherzo quando si tratta di gradazione alcolica, la gamma può contenere tra il 29% e il 60% di alcol. La forza deriva dalla distillazione e fermentazione di mosti o zuccheri, macerazioni vegetali o combinazioni dei due.

Proprio come la vodka, gli Aguardientes possono essere fatti con molte basi diverse di frutta come arance, uva, banane o mele. Ci sono anche alcune che usano una basi di cereali come grano, miglio, orzo o riso. Alcuni aguardientes sono persino fatti di barbabietole, manioca o patate. Esiste un “vero” aguardientes, quelli fatti di canna da zucchero, il mix può a volte persino includere alcune specie di bambù.

Altri paesi oltre alla Colombia hanno capitalizzato e protetto il loro Aguardiente, come il Portogallo, che mette direttamente a paragone il brasiliano Cachaca, testa a testa con Aguardiente. Pertanto, con una legge approvata nel 1996, il Brasile definiva ufficialmente l’aguardiente di canna come uno spirito con un ABV tra il 38% e il 54%, ottenuto dalla semplice fermentazione e distillazione della canna da zucchero che è stata già specificamente utilizzata nella produzione di zucchero. Considerando che la Cachaça è considerata una bevanda alcolica tra il 38% e il 48% ABV, ottenuta fermentando e distillando il succo di canna da zucchero e potrebbe contenere fino a 6 grammi di zucchero aggiunto.

Parlando di zucchero … Poiché Aguardiente non è esattamente uno spirito complesso, né ha strati di gusto, manca di composti che migliorano con l’età come nel whisky o rum. Nel caso del Aguardiente, a meno che non vengano aggiunti altri ingredienti alla miscela, tutto ciò che separa un aguardiente colombiano dall’altro è la quantità di zucchero / anice.

Se hai mai bevuto Guaro in Costa Rica, hai provato l’Aguardiente. Ogni stato Colombiano ha il monopolio della produzione e distribuzione di liquori, può essere quasi impossibile trovare marchi d’aguardiente da altre parti del paese rispetto a quello in cui ti trovi.

Storia:

Poiché Aguardiente è una specie di liquore di canna da zucchero, ha la stessa storia di molti suoi cugini. Lo scopritore delle Americhe, Cristoforo Colombo, ha riportato molte cose che ha trovato nel suo viaggio per convincere la monarchia a colonizzare il nuovo mondo. In questa grande generosità, c’era un drink “con un sapore agrodolce, che gli indiani quechua chiamavano guarapo”.

Il guarapo era ciò che gli indiani chiamavano la loro infusione alcolica che alla fine i colombiani trasformarono nell’acqua di fuoco saporita, calda e confortante all’anice, nota infine come “aguardiente”.

L’alcool utilizzato nella sua produzione è ottenuto da “miele vergine, lievito, zucchero e acqua, prodotti accuratamente selezionati sotto stretto controllo per ottenere materie prime di eccellente qualità”.

La fabbrica Liquors and Spirits Factory of Antioquia produce e commercializza liquori di grande valore in Colombia e all’estero. Il suo Aguardiente Real 1493 è di altissima qualità, realizzato con alcoli purissimi, essenze naturali di anice e acqua. Non contiene zucchero e riposa per anni in botti di rovere americano dopo essere stato filtrato con carboni attivi di cocco che forniscono la trasparenza e la qualità suprema che lo caratterizza.
Nel corso della storia, Aguardiente ha aiutato e prodotto il successo di tutta l’America Latina

Andrea marangio

Docente per barman, consulente, cocktail designer e menù, promotore per aziende. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Gabriele Tammaro ci racconta la sua esperienza al mondiale IBA

Ciao Gabriele, ci racconti brevemente la tua carriera fino ad oggi? Ho iniziato nel…

By

Dry Martini cocktail? Risponde Lucio D’Orsi del Dry Martini Sorrento

Lucio D’Orsi, classe 1979, è oggi l’anima del Majestic Palace Hotel di Sorrento. Lo…

By

Intervista a Marco Macelloni del Franklin 33 di Lucca.

Incontriamo Marco comproprietario del Franklin 33 di Lucca, Marco ci parla della sua esperienza…

By

Intervista a Luca Angeli Bar Manager del Four Seasons Milano

Luca Angeli, cosmopolita per lavoro ma molto attaccato alla sua città di origine, Carrara,…

By

Intervista a Carola Abrate bartender a La Drogheria e Work travel

Ciao Carola, ci racconti brevemente la tua carriera fino ad oggi. Ciao Andrea! innanzitutto,…

By

Cosa sono i Tiki? Carriero Elis esperto internazionale risponde

I Tiki in questo momento sono cocktails sulla bocca di tutti i bartender professionisti,…

By

This website uses cookies.