Categories: Attrezzatura Miscelazione

Tipi di shaker

Analizziamo i principali tipi di shaker presenti nel mercato, evidenziando pregi e difetti Shaker di Boston Questo tipo di agitatore…

Febbraio 1, 2018 10:52 am
Analizziamo i principali tipi di shaker presenti nel mercato, evidenziando pregi e difetti

Shaker di Boston

Questo tipo di agitatore è ben noto e ampiamente utilizzato dai barmen. Viene fornito con una parte di solito in acciaio e una parte in vetro leggermente più piccolo che si adatta perfettamente per creare un contenitore sigillato per lo scuotimento.

Il più grande vantaggio dello shaker Boston è che è veloce e facile da usare in un bar di grandi dimensioni. Permette anche di vedere cosa stai versando quando crei un cocktail.
Il rovescio della medaglia è che non farà una bevanda così fredda come uno shaker completamente in metallo

Cobbler

Tipicamente un modello a tre pezzi in stagno o acciaio, coperchio e tappo con chiusura e filtro incorporato. Questo modello dello è facile da usare e forse in qualche modo attraente. Il Cobbler ha anche i suoi difetti quando il cocktail viene scosso dai contratti di volume che creano un vuoto che rende difficile rimuovere il tappo superiore. Ha un filtro incorporato che non è regolabile in modo da poter ottenere piccoli pezzi di ghiaccio o polpa di agrumi o altri solidi nella vostra bevanda che normalmente verrebbero bloccati con un filtro migliore.

Tin on Tin

Di solito, sono costituiti da due barattoli in acciaio inossidabile pesati uno piccolo e uno grande. Questo tipo di agitatore è leggero, forma facilmente un sigillo stretto ed è praticamente indistruttibile. Ha una conduttività termica migliore rispetto all’agitatore Boston.

Shaker Parisian

Lo shaker a due pezzi è di gran lunga il più attraente in termini di design e materiale. Sebbene lo shaker parigino sia ben progettato, non appartiene agli agitatori più economici sul mercato e la chiusura non è abbastanza sicura.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

This website uses cookies.