Categories: Attrezzatura

Shaker: Boston e Continentale

Esistono due tipi di shaker: Boston e Continentale, il primo Americano o Boston è nato a bordo di un transatlantico…

Novembre 26, 2010 9:53 pm

Esistono due tipi di shaker: Boston e Continentale, il primo Americano o Boston è nato a bordo di un transatlantico in rotta da Boston verso l’Europa, alla fine dell’Ottocento. È costituito in due parti che si incastrano una nell’altra, generalmente una parte è il acciaio inossidabile 18/10 e l’altra in vetro.

Continentale è costituito da tre parti, è in acciaio inossidabile 18/10; una parte  funge da contenitore, una da passino e in fine una da tappo. Entrambi hanno la funzione di emulsionare e raffreddare dei liquidi con pesi specifici diversi tra cui: panna, uova, succhi, sciroppi.

1. Non deve essere caldo (nel caso sia appena stato lavato in lavastoviglie o con acqua calda)
2. Va riempito con ghiaccio per ¾ (anche il bicchiere prescelto se non è tenuto in frigo o congelatore)
3. Con il bar spoon far ruotare il ghiaccio  (il bar spoon deve arrivare fino al fondo dello shaker) fino ad ottenere la così detta “brinatura” del vetro.
4. Buttare il ghiaccio utilizzato per questo procedimento e riempirlo nuovamente con altrettanto ghiaccio nuovo.
5. Versare i prodotti partendo dall’ingrediente con minore gradazione alcolica.
6. Shakerare da 7 a 12 sec con vigore fino a rompere il ghiaccio al suo interno.
7. Svuotiamo il ghiaccio dal bicchiere precedentemente raffreddato.
8. Con l’aiuto dello strainer versare il cocktail nel bicchiere (se il cocktail è con ghiaccio è preferibile riempire il bicchiere di ghiaccio e versare dallo shaker filtrando)
9. Non shaker mai bibite gassate.

Impugnatura:
Va maneggiato con estrema cura ed eleganza.
Nel caso in cui abbiamo colleghi o clienti vicino shakerare dalla parte opposta a loro.
La presa deve essere sicura senza che il contatto con le mani sia eccessivo.
Il movimento deve essere rotatorio.


Recent Posts

Diego Melorio – Quanto Basta cocktail bar di Lecce

Tra i vicoli del centro storico di Lecce abbiamo incontrato e intervistato Diego Melorio,…

By

The Bearcat cocktail ricetta e storia

The Bearcat Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 3,0 cl Pikesville Rye 1,5 cl…

By

Luca Gandolfi un barman a vela

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione (G. W. F. Hegel).…

By

Il pairing pizza&cocktail secondo Marco Serri del “Big Easy”

Una serata a metà strada tra mixology e arte bianca, tra cocktail e pizza,…

By

Whizz Bang cocktail

WHIZZ BANG Servire in coppetta Ingredienti e quantità: 2,0 cl Vermouth dry Noilly Prat 4,5…

By

Tre domande a Simone Lancia

Raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? come ti sei…

By