Categories: Miscelazione Storia dei cocktails

I sour

Cosa rende un cocktail un sours? Molti dei cocktail che condividiamo qui sono variazioni sottili su un tema. Quel tema…

Luglio 13, 2018 11:08 pm

Cosa rende un cocktail un sours?

Molti dei cocktail che condividiamo qui sono variazioni sottili su un tema. Quel tema ha un nome: I Sour.

Ignora, per ora, bevande con “sour” nel nome come Il Whisky Sour o Il Pisco Sour. Mentre queste bevande sono di fatto a favore, non tutti i sour si annunciano così chiaramente.

Per capire questa famiglia di cocktails semplice ed elegante, tutto quello che devi capire è la composizione degli ingredienti.

Ricorda la regola delle “tre s”

Un sour contiene sempre:

Strong: liquore o distillato di base, vodka, gin, bourbon, rum. Qualsiasi spirito.

Sour: succo di limone o lime, sempre appena spremuto, senza eccezioni.

Sweet: sciroppo semplice, un liquore dolce come Cointreau o St. Germaine, sciroppo d’acero, miele, lo sciroppo di pesche in scatola – hai capito l’idea.

Non piu. Non di meno.

Inoltre c’è un’altra S per quanto riguarda la preparazione in quanto devono essere sempre preparati con lo Shaker

A volte di più. Occasionalmente l’albume viene aggiunto alla bevanda per levigarlo e aggiungere un diverso sapore alla bocca.

Ma la spina dorsale rimane sempre le tre S – Strong, Sour e Sweet.

rapporto ed equilibrio

Un cocktail aspro ben fatto sarà sempre bilanciato – il calore del liquore moderato dagli ingredienti agrodolci. Nessun gusto dovrebbe sopraffare gli altri.

Un rapporto standard spesso usato per i cocktail aspri è 1 parte dolce a 2 parti aspro a 4 parti di base alcolica. Questo sarebbe un liquore base da 2 once 1 oz di succo di limone o lime 1/2 oz componente dolce.
1: 2: 4 è una grande base di riferimento.

Mentre la maggior parte dei sours che scuotiamo finiscono in un bicchiere da cocktail (martini) o in un bicchiere coupé, i sours non sono definiti dai loro bicchieri ma dai loro ingrediente. Possono essere serviti on the rocks, senza ghiaccio o anche blended (in questo ultimo caso appartengono anche alla famiglia dei Frozen).

Alcuni esempi di cocktail sour di cui hai sicuramente sentito parlare:

Il sidecar
Il Whisky Sour
La margarita
Daiquiri

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

This website uses cookies.