Categories: Preparati e basi

Come fare l’orange bitter

  Non c'è niente di più intrigante in un bar che vedere una fila di bitter ben noti e una…

Dicembre 20, 2018 12:02 am

Come fare l’orange bitter

Non c’è niente di più intrigante in un bar che vedere una fila di bitter ben noti e una fila di misteriose bottiglie homemade.

I bitters si riferiscono spesso al sale e al pepe del barista. Aggiungono sapore, complessità ed equilibrio a molti cocktail. Forse il più famoso di tutti è l’Angostura Bitters, utilizzato in innumerevoli cocktail e il Peychaud’s Bitters, un ingrediente essenziale nel Sazerac e nel Vieux Carré.

Gli amari sono solitamente fatti con alcol ad alta gradazione, sopra il 50% di vol alcolico, infuso con spezie, radici, cortecce, noci o frutta. Una varietà infinita per il barman, la buona notizia è che puoi crearli anche tu.

Gli orange bitters sono uno dei miei preferiti, aggiungono un tocco di agrumi e complessità nei cocktails. Mi piace particolarmente usarlo in un Dry Martini. Per creare il tuo bitter all’arancia, devi mettere le mani su uno spirito alcolico neutro ad alta gradazione- gin o vodka – e ingredienti di base, facili da trovare. Hai anche bisogno di un pò di tempo e pazienza per permettere agli ingredienti di infondersi nello spirito.

Come fare l’orange bitter

Rende 500 ml

Ingredienti e quantità:

scorza da 4 arance navel
scorza da 1 limone
4 baccelli di cardamomo verde
1/4 di cucchiaino di coriandolo intero
1/4 di cucchiaino di pepe bianco intero
5 foglie di lime kaffir essiccate
3/4 cucchiaino di radice di genziana
1/4 cucchiaino di semi di finocchio interi
2 tazze di vodka ad alta gradazione
1 tazza d’acqua

Equipaggiamento: contenitori di vetro ermetico, garza, flaconi con contagocce di vetro

Metodo

In un contenitore di vetro a chiusura ermetica, unire la vodka alle scorze, al cardamomo, al coriandolo, al pepe bianco, alle foglie di lime, alla radice di genziana e ai semi di finocchio.

Agitare per unire e conservare il contenitore in un luogo fresco e buio per due settimane.

Scuotere il barattolo una volta al giorno.

Dopo due settimane, filtrare i solidi e metterli da parte.

Filtrare nuovamente il liquido attraverso una garza per rimuovere eventuali particelle e riporlo in un contenitore ermetico.

Metti in un luogo fresco e buio per un’altra settimana.

In una piccola casseruola unire i solidi messi da parte con l’acqua e portare ad ebollizione a fuoco medio-alto. Sobbollire al minimo per 10 minuti coperti.

Togliere dal fuoco e raffreddare. Versare il contenuto in un contenitore ermetico e lasciarlo riposare per una settimana.

Dopo una settimana, filtrare eventuali solidi rimasti nella miscela di acqua e quindi aggiungere al liquido originale.

Imbottigliare le bottiglie contagocce per la conservazione.

Recent Posts

il cavatappi ha una storia molto lunga e interessante.

Non ci sono molti strumenti in cucina o nel bar che sono dati per…

By

Lavoro al bar e famiglia, mantenere l’equilibrio

Come genitore, è naturale sentirsi in colpa quando non si trascorre del tempo con…

By

Da allievo a maestro del bar

Man mano che la tua carriera avanza, potresti trovarti in una posizione in cui…

By

The Court, il nuovo cocktail bar firmato Matteo Zed

Ciao Matteo, raccontaci brevemente la tua carriera fino ad oggi. Di dove sei? Qual’è…

By

Ron – stile spagnolo

Prodotto principalmente a Cuba, a Porto Rico, in Venezuela o nella Repubblica Dominicana. Si…

By

Rum o Rhum? quali sono le differenze

"Rum" e "rhum" sono due spiriti distinti o solo modi diversi di pronunciare la…

By

This website uses cookies.