Categories: Preparati e basi

Come fare l’orange bitter

  Non c'è niente di più intrigante in un bar che vedere una fila di bitter ben noti e una…

20 Dicembre, 2018 12:02 am

Come fare l’orange bitter

Non c’è niente di più intrigante in un bar che vedere una fila di bitter ben noti e una fila di misteriose bottiglie homemade.

I bitters si riferiscono spesso al sale e al pepe del barista. Aggiungono sapore, complessità ed equilibrio a molti cocktail. Forse il più famoso di tutti è l’Angostura Bitters, utilizzato in innumerevoli cocktail e il Peychaud’s Bitters, un ingrediente essenziale nel Sazerac e nel Vieux Carré.

Gli amari sono solitamente fatti con alcol ad alta gradazione, sopra il 50% di vol alcolico, infuso con spezie, radici, cortecce, noci o frutta. Una varietà infinita per il barman, la buona notizia è che puoi crearli anche tu.

Gli orange bitters sono uno dei miei preferiti, aggiungono un tocco di agrumi e complessità nei cocktails. Mi piace particolarmente usarlo in un Dry Martini. Per creare il tuo bitter all’arancia, devi mettere le mani su uno spirito alcolico neutro ad alta gradazione- gin o vodka – e ingredienti di base, facili da trovare. Hai anche bisogno di un pò di tempo e pazienza per permettere agli ingredienti di infondersi nello spirito.

Come fare l’orange bitter

Rende 500 ml

Ingredienti e quantità:

scorza da 4 arance navel
scorza da 1 limone
4 baccelli di cardamomo verde
1/4 di cucchiaino di coriandolo intero
1/4 di cucchiaino di pepe bianco intero
5 foglie di lime kaffir essiccate
3/4 cucchiaino di radice di genziana
1/4 cucchiaino di semi di finocchio interi
2 tazze di vodka ad alta gradazione
1 tazza d’acqua

Equipaggiamento: contenitori di vetro ermetico, garza, flaconi con contagocce di vetro

Metodo

In un contenitore di vetro a chiusura ermetica, unire la vodka alle scorze, al cardamomo, al coriandolo, al pepe bianco, alle foglie di lime, alla radice di genziana e ai semi di finocchio.

Agitare per unire e conservare il contenitore in un luogo fresco e buio per due settimane.

Scuotere il barattolo una volta al giorno.

Dopo due settimane, filtrare i solidi e metterli da parte.

Filtrare nuovamente il liquido attraverso una garza per rimuovere eventuali particelle e riporlo in un contenitore ermetico.

Metti in un luogo fresco e buio per un’altra settimana.

In una piccola casseruola unire i solidi messi da parte con l’acqua e portare ad ebollizione a fuoco medio-alto. Sobbollire al minimo per 10 minuti coperti.

Togliere dal fuoco e raffreddare. Versare il contenuto in un contenitore ermetico e lasciarlo riposare per una settimana.

Dopo una settimana, filtrare eventuali solidi rimasti nella miscela di acqua e quindi aggiungere al liquido originale.

Imbottigliare le bottiglie contagocce per la conservazione.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Come funziona: Pot Still o Alambicco Discontinuo

Nonostante la proliferazione di smartphone, l'ingegneria genetica e la messa nello spazio delle persone,…

By

La disputa sul marchio: Bacardi VS. Havana Club

Nel 1993, Fidel Castro ha fatto un brindisi: "Lunga vita all'alleanza con i lavoratori…

By

Guida essenziale dei Ron cubani

  C'è un pizzico di mitologia riguardo al rum (Ron) cubano: una speciale indennità…

By

La storia e produzione del rum delle Barbados

Il carattere essenziale degli attuali rum delle Barbados è spesso descritto come ben equilibrato…

By

Bar_To_Be Mediterranean Bar & Beverage Catania, 11/12 Maggio 2020

Si terrà a Catania, 11 e 12 maggio 2020, presso il Centro fieristico Le…

By

La storia e produzione del rum Martinique

Sia il cotone che il tabacco furono coltivati ​​in Martinica prima che la canna…

By

This website uses cookies.