Categories: La professione

Da barback a barman

Con tutto il dovuto rispetto, è molto probabile che tu non sia diventato un barman perché hai barato dicendo ciò…

Maggio 9, 2018 10:18 pm

Con tutto il dovuto rispetto, è molto probabile che tu non sia diventato un barman perché hai barato dicendo ciò che non sei. Sei diventato un barista perché qualcuno ti ha detto che è un ottimo modo per ottenere un’esperienza al bar in modo da poter lavorare fino a diventare un barman. E avevano ragione.
Ma diventare un barback è solo il primo passo. Ecco come puoi fare bene il tuo lavoro e passare rapidamente al bar, così dà iniziare a fare il lavoro che desideri.

Sii un grande barback
Il modo più rapido per uccidere le tue possibilità di ottenere un turno di bartending è di essere un cattivo barback. Perché promuovere qualcuno che non ha avuto successo in un lavoro più semplice?

L’assistente del barman
In un certo senso, il barback è l’assistente del barman. Ciò significa che farai il lavoro che il barman non ha tempo di fare, perché lui/lei sta facendo qualcos’altro. Significa anche che i migliori barback – proprio come i migliori assistenti – terranno d’occhio ciò che il barman ha bisogno prima che sia lui a chiedere.
Guarda le bottiglie che stanno finendo e riforniscile subito
Ci sono problemi che devono essere risolti?
C’è una pila di bicchieri che devono essere lavati?

Riguarda l’atteggiamento
Puoi sempre addestrare qualcuno a fare ottimi cocktail, ma non puoi addestrare qualcuno ad avere un buon atteggiamento. Essere un barback è un lavoro duro, a volte estenuante. Ma la difficoltà del lavoro può essere un ottimo modo per vedere la vera personalità di qualcuno.
Fai il tuo lavoro con un sorriso. Presta attenzione a ciò che sta accadendo intorno a te e dimostra che sei interessato all’apprendimento e alla crescita. Se offrono formazione, chiedi di aderire, anche se è destinato solo ai barman. Se riesci a mostrare iniziativa in tutto ciò che fai, mantenendo un atteggiamento positivo, sarà un passo da gigante.

Posizionamento per un turno
Una volta stabilito che sei un gran lavoratore e un grande membro del team, puoi iniziare a creare un caso con il management per ottenere il tuo primo turno. Dal punto di vista del manager, ormai dovresti esserti stabilito come qualcuno con una buona attitudine, ma non avrà necessariamente la certezza che sei pronto per diventare un barman. È compito tuo riempire questo vuoto di conoscenze e costruire la fiducia del manager.

Stai sempre imparando
Se i barman sono invitati a un evento di formazione, chiedi di unirti – anche se è nel tuo tempo libero.

Anche se non stai preparando bevande, assicurati di conoscere le ricette per dei cocktail della casa e le bevande comuni.
Guarda i baristi più esperti e guarda come fanno le bevande. Se c’è un barista che è particolarmente veloce, osservalo per scoprire cosa stanno facendo in modo diverso. Lo stesso vale se c’è un barista che fa una percentuale di mancia più alta rispetto al resto, guarda per scoprire come lo stanno facendo.
Chiedi al barista se puoi aiutare a servire la birra, vino, tè freddo e ordini di sodati. Questo ti darà l’esperienza di versare le giuste quantità e aiutarti ad imparare il ritmo del bar.

Comunicare
Se vuoi un turno di barman, ma nessuno lo sa, non ti aiuterà. Assicurati che il tuo manager sia a conoscenza dei tuoi obiettivi a lungo termine. Non fa male chiedere: “Che abilità pensi che mi serva prima di poter ottenere un turno da barman?”
Infine, offri di prendere un turno che nessuno vuole. Di solito questo sarà un turno molto lento, come il pranzo del lunedì o la domenica pomeriggio. Non solo nessuno ti ostacolerà per questo, ma il manager dovrebbe sentirsi più a suo agio dandolo a un “nuovo” barman poiché è probabile che sia lento.

Il tuo primo turno
Quindi hai un turno di pranzo del lunedì – o qualcuno è malato. Ad ogni modo, sei dentro! Idealmente lavorerai al fianco di un barman più esperto che ti mostrerà come fare. Ecco alcune cose da tenere a mente.
Ascolta attentamente e impara velocemente. C’è molto da imparare – presta attenzione all’altro barman e cerca di non chiedere due volte la stessa cosa. Pensavi che essere un barista fosse difficile – ora devi lavare i bicchieri e preparare le bevande!

Tenersi impegnato. Dietro il bar, non hai mai finito. Ci sono piatti da pulire, guarnizioni da preparare e bottiglie da spolverare. Se non vedi nulla, chiedi all’altro barman se c’è qualcosa che puoi fare: mostrerà che sei un gran lavoratore e ti darà un’altra opportunità di imparare mentre qualcuno è lì per guidarti.
Se il barman è impegnato, togliti di mezzo. Questa è una trappola di giudizio tra il fare del tuo meglio per aiutare e sapere quando “starsene indietro”. Quando i barman del turno cadranno nel loro schema ben coreografato, potresti fare più male che bene cercando di aiutare.

… e sei dentro!
Congratulazioni, sei sopravvissuto al barbacking e ti sei fatto strada in un “vero” lavoro di bartending! In alcune città questa è una strada molto difficile, quindi dovresti essere orgoglioso.
Continuate a lavorare sodo, mantenete un buon atteggiamento e ricordate che il lavoro riguarda l’ospitalità e il trambusto – e andrà tutto bene.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

L’Unione Europea approva il disciplinare del Vermouth di Torino

A due anni dalla pubblicazione in Italia, la Commissione Europea ha terminato la valutazione…

By

Le nostre interviste: The Rum e Whisky Day 2019

Domenica 28 e lunedì 29 ottobre si è svolta a Milano, nella location data…

By

Agot: il primo whisky single malt prodotto nei paesi baschi

È il primo whisky single malt spagnolo elaborato in maniera artigianale. Agot è nato…

By

la Sardegna ospita i Campionati Italiani Barman Professionisti

Quinta edizione dell'unica manifestazione che presenta il km zero sia del food che del…

By

The Twentieth Century Cocktail: storia e ricetta

The Twentieth Century Cocktail prende il nome dal treno del ventesimo secolo che collegava…

By

Stravecchio XO: il cuore del tempo

Milano, 13 novembre 2019 – Fratelli Branca Distillerie presenta Stravecchio Branca XO, il brandy…

By

This website uses cookies.