Categories: Miscelazione

Un bicchiere d’acqua

Si dice che un barman si riconosca da come serve un bicchiere d'acqua, questa affermazione significa che non è cosa…

Aprile 26, 2013 9:28 pm
acqua

Si dice che un barman si riconosca da come serve un bicchiere d’acqua, questa affermazione significa che non è cosa stiamo facendo che Ci fa essere barman, ma come Si fanno le cose. Ci sono tanti modi per servire un semplice bicchiere d’acqua tra cui:
1) Con indifferenza senza dare attenzione.
2) Con arroganza o noia.
3) Porgendo attenzione e considerazione

Quando ci rivolgono attenzione e ci parlano dobbiamo guardare negli occhi il cliente e sopratutto dobbiamo ascoltare cosa ci viene detto; Nel momento in cui svolgiamo una qualsiasi azione dobbiamo essere presenti con l’attenzione. Nel caso del bicchiere d’acqua, un sotto bicchiere non serve soltanto perché il bicchiere potrebbe trasudare acqua e quindi bagnare il bancone o il tavolo ma anche per dare importanza al gesto e sopratutto considerazione al cliente.

Nel nostro discorso abbiamo introdotto la parola considerazione, dovete sapere che il cliente sa di essere cliente e pretende considerazione. Alcuni barman parlano di scena, questi dicono: “bisogna fare scena” e compiono gesti per attirare l’attenzione (pensando che il cliente sia venuto lì per vedere questi loro gesti) beh non hanno capito che il loro compito è un altro cioè SERVIRE IL CLIENTE. La Nostra bravura consiste nel far diventare il cliente protagonista della “scena”

Tornando all’acqua bisogna sapere che in alcuni locali il servizio di questo elemento che simboleggia la purezza e la vita è paragonabile al quello dello champagne (se non superiore).
Quando portiamo una bottiglia al tavolo dobbiamo utilizzare un tavolino di servizio “gueridon” un vassoio (meglio d’argento) e una caraffa (di buona qualità). Apriamo la bottiglia e versiamo a scroscio “per emulsionare” l’acqua nella caraffa, successivamente si passa a riempire a metà i bicchieri dei Nostri ospiti.

Il bicchiere
Una regola molto importante per quanto riguarda il bicchiere è che non deve avere incisioni o scritte che possano influenzare la percezione o la facoltà di valutare il colore del liquido. Il cliente ha il diritto di valutare ciò che beve anche per quanto riguarda l’aspetto visivo.

In questo articolo non abbiamo parlato del servizio dell’acqua ma della differenza tra essere barman e non essere barman.

Andrea Marangio

Bar Manager & mixologist – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Tags: genziana

Suze bitter

Nel 1885 Fernand Moureaux ereditò una distilleria di famiglia a Maisons-Alfort. Per salvare la…

By

Come preparare un ottimo Bronx cocktail

Il cocktail Bronx è una semplice variazione di un Perfect Martini che aggiunge il…

By

Guests Complain: Come recuperare da un disastro.

Tutte le attività legate all'ospitalità non riusciranno a servire efficacemente tutti i loro clienti.…

By

Tre domande a Giorgio Vicario

Intervista esclusiva a BarmanItalia a Giorgio Vicario bar manager del Beere&Mangiare di Roma Raccontaci…

By

Panaché e Radler, cocktail con la birra

Origini: Panaché una bevanda popolare francese, è una semplicemente una combinazione di una birra…

By

Pisco peruviano vs cileno: prove d’assaggio con Francesco Guetta

"Dopo il successo della Florence Pisco Week mi sono detto: perché non dedicare una…

By