Categories: Prodotti

Anisette

L'Anisette è il più antico dei liquori al gusto di anice, tra i quali il famigerato liquore verde, l'Assenzio, che…

Luglio 29, 2018 11:53 pm
Anisette

L’Anisette è il più antico dei liquori al gusto di anice, tra i quali il famigerato liquore verde, l’Assenzio, che è stato bandito in molti paesi per anni. L’Anisette, che ha una reputazione più benigna, è composta da uno spirito neutro aromatizzato con il seme della pianta dell’anice, un’erba della famiglia del prezzemolo (Apiaceae) e varie erbe e spezie, tra cui il coriandolo. Come la maggior parte dei liquori all’anice, l’anice diventa torbida quando si aggiunge acqua.

L’ anice è talvolta identificata come un anis che è una categoria di liquori al gusto di anice. Anche se l’anisette rientra certamente nella categoria più ampia di liquori al gusto di anice o di liquori d’anice, di solito non è chiamata anice, poiché questi sono generalmente considerati i liquori di anice più secchi come il pastis (che prende il nome da Ricard Pastis, un produttore di assenzio) , ouzo e arak . Inoltre usano generalmente i semi dell’anice stellato piuttosto che il seme di anice vero. L’anice stellato è meno costoso ma forse inferiore all’anice di Pimpinella. I semi di anice stellato, tuttavia, contengono il composto aromatico principale dell’anice, che è l’anetolo.

Come ogni liquore all’anice, può essere prodotta distillando i semi dell’anice con uno spirito o con una macerazione dei semi nello spirito. L’anisette ha un sapore simile al finocchio o alla liquirizia e tende ad essere più dolce di altri liquori all’anice, come la suddetta anice o pastis . Tuttavia, i marchi europei sono in genere molto meno dolci di quelli americani, che possono tendere allo sciroppo. L’Anisette ha anche una percentuale di alcol inferiore rispetto alla maggior parte degli altri, avendo solo il 25% di alcol in volume.

Anisette ha la particolarità di essere uno dei primi liquori prodotti messi in commercio, a partire dal 1755 con la compagnia di liquori Marie Brizard. Talvolta questo prodotto è anche considerato il primo liquore all’anice, ma chiaramente non è vero.

I preparati d’anice venivano usati come medicinali dagli antichi egizi, greci e romani. Plinio li raccomandava persino per mal di testa, crescite cancerose nei passaggi nasali, come espettorante (con miele), e per alleviare disturbi digestivi, tra cui flatulenza, crampi intestini, ecc. Con le mandorle, disse che avrebbe alleviato il dolore nelle articolazioni. Si diceva anche che l’anice induceva il sonno, curava i problemi ai reni, aiutava il parto (semplicemente annusandolo!), Contrasta l’affaticamento e persino a causare il vomito.

Si dice che i romani abbiano mangiato una torta speziata con anice per evitare l’indigestione dopo un pasto abbondante. Pitagora ha detto che garantirebbe assolutamente l’assenza di convulsioni. In Inghilterra, nel 1305, l’anice era così popolare che il re Giacomo I lo tassò perché aveva bisogno di soldi per riparare il London Bridge.

L’anice non era solo imbevuta di elisir liquidi, ma i fumi di anice bruciato venivano usati per curare mal di testa e per “disinfestare le narici” … qualunque cosa significhi. Oggi le gocce e gli sciroppi contro la tosse contengono talvolta anice.

Marie Brizard Anisette è ancora il marchio più popolare, inizialmente è stato utilizzato solo per scopi medicinali, fino a diventare popolare come bevanda, permettendo alla compagnia di spedirlo in tutta Europa, e infine, nel mondo, anche se l’anisette è consumata principalmente in Francia, Italia e Spagna. L’azienda dice che il liquore è “una miscela di anice verde con 10 piante rare, frutta e spezie”. È prodotto nella regione francese di Bordeaux, ci sono altri produttori di liquori in questa regione che producono raffinate anisettes. Un altro marchio francese è Garbriel Boudier Anisette, di Digione, in Francia.

Alcuni marchi americani di anisette sono Arrow, DeKuyper, Leroux e Hiram Walker. Di nuovo, questi tendono ad essere più dolci dei marchi europei

La Spagna è nota anche per la produzione di anisettes fini. Anis del Mono Anisette, con varietà asciutte e dolci, è prodotta a Badalona, in Catalogna. Il Chinchón Village, a Madrid, ha una distilleria, di proprietà di Gonzalez-Byass, che produce l’anisetta di Chinchón, in una varietà dolce (dulce), secca (seco) e speciale secca, che è anche considerata una eccellente anisette

Andrea Marangio

Bar Manager – Supervisor Bartender – Hotels & Resorts - Classic International Cocktails and Signatures. I work with liquor companies, private and corporate groups to create custom cocktails and menus. marangio1974@gmail.com

Recent Posts

White Negroni

White Negroni Serve in old fashioned Ingredienti e quantità: 3 cl Gin 3 cl…

By

Negroni- 100 anni di vita del dell’iconico cocktail

La Negroni Week 2019 si svolgerà dal 24 al 30 giugno 2019 e celebra…

By

La vita dei Barman a fumetti: Il Moscow Mule

Ci sono situazioni in cui ogni barman si è trovato,  tra clienti esigenti o…

By

La cocktail list del Fusion Bar by Sacha Mecocci

Una vita dietro al bancone da bar, ma ancora tanta, tantissima voglia di stupire,…

By

Beluga Noble Russian Vodka

Miscela di cereali coltivati ​​nelle pianure della Siberia, con acqua purificata in argento, il…

By

Tre domande a Antonio De Meo

Intervista esclusiva per BarmanItalia ad Antonio De Meo, barmanager del ristorante Liòn di Roma
…

By