Categories: Foto Miscelazione

Guarnizione cocktails: Frutta essicata

Come abbiamo già detto il barman svolge il ruolo di amministratore in quanto amministra un capitale (liquori, succhi, caffè ecc)…

Gennaio 14, 2018 5:19 pm

Come abbiamo già detto il barman svolge il ruolo di amministratore in quanto amministra un capitale (liquori, succhi, caffè ecc) l’obiettivo è quello di creare il minor spreco possibile dando comunque il miglior prodotto possibile al cliente.

Uno degli sprechi più comuni nei bar è la frutta. Come possiamo cancellare o comunque limitare questi sprechi offrendo contemporaneamente un prodotto di qualità? Una risposta ci può arrivare da una pratica antica come l’essiccazione.

Esistono essiccativi professionali, semi professionali da pochi euro, ma possiamo anche utilizzare il forno, “Disidratare è davvero facile” basta avere una temperatura costante a intorno ai 60/70 gradi

Vedi alcuni frutti facili da essiccare con alcune idee.

Frutti di bosco

I frutti di bosco sono tra i primi a prendere le muffe e di conseguenza i primi a essere gettati, se avete provato ad essiccarli vi sarete resi conto che con il processo di essiccazione perdono tutta la loro bellezza, però se una volta essiccati li frulliamo anche in maniera grossolana otterremo una specie di terra con la quale poter decorare i nostri cocktails, come ad esempio una crustas stile Margarita. Questo metodo di può applicare a tutta la frutta e verdura

Ananas

Privato della buccia e tagliato finemente con l’affettatrice è perfetto (spessore consigliato 1 millimetro)

Agrumi

Come l’ananas sono facilissimi da essiccare e conservare anche per un mese. Normalmente le fette di limone, lime e arance dopo il primo giorno sono da buttare ma essiccate le possiamo recuperare offrendo comunque un prodotto di qualità. Ansi potremo perfino offrirle come chips salate.

Non dimenticate che tutto si può essiccare e se ben conservato in barattoli di vetro sigillati possono arrivare fino a un mese.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

East London Liquor Company,  il London Dry che sta facendo impazzire Londra

East London Liquor Company riporta dopo oltre un secolo la produzione di Gin nell’East…

By

Dolcificanti artificiali: quali sono e dove li troviamo?

Oggi cercheremo di spiegare l’altra faccia della medaglia dei dolcificanti, quelli artificiali. I dolcificanti…

By

Intervista a Carmelo Buda di Oliva.Co Cocktail Society

Intervista a Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.Co Cocktail Society, il Cocktail Bar…

By

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

This website uses cookies.