Categories: Merceologia

Limoncello

Limoncello è un liquore italiano prodotto principalmente nel Sud Italia, in particolare nella regione intorno al Golfo di Napoli, Penisola…

Agosto 25, 2013 6:45 am
Limoncello è un liquore italiano prodotto principalmente nel Sud Italia, in particolare nella regione intorno al Golfo di Napoli, Penisola Sorrentina, Costiera Amalfitana e nelle isole di Procida, Ischia e Capri.

È anche prodotto anche in Sicilia, Sardegna, Menton in Francia. Secondo la tradizione il limoncello nasce agli inizi del Novecento e la sua paternità viene contesa tra sorrentini, amalfitani e capresi: molto rinomato infatti è quello prodotto in Campania utilizzando il limone di Sorrento (il “femminello”) o lo sfusato amalfitano IGP.
Il limoncello è il secondo liquore più popolare in Italia, ma recentemente è diventato popolare in molte altre parti del mondo. Ristoranti nel Stati Uniti, Canada, il Regno Unito, l’Australia e la Nuova Zelanda offrono sempre più limoncello sul loro menu come dessert.

Il limoncello è un liquore dolce ottenuto dalla macerazione in alcol etilico delle scorze del limone, miscelata in seguito con uno sciroppo di acqua e zucchero. Generalmente, si utilizza per l’infusione alcol etilico a gradazione di almeno 90%, in cui vengono macerate le scorze (solo la parte gialla) di dieci grossi limoni per ogni litro di alcol. Il periodo di macerazione varia a seconda delle ricette ma mediamente si aggira sui venti giorni, dopodiché viene aggiunto lo sciroppo, in cui le porzioni sono sommariamente di 600-700 grammi di zucchero per litro d’acqua. Il liquore viene quindi filtrato e imbottigliato. Mediamente dopo almeno un mese di maturazione (ma per certe ricette la durata è molto minore) in bottiglia, diviene il classico liquore giallo da gustare come digestivo dopo i pasti.
Chiarezza e viscosità sono influenzati da fattori come le temperature relative dei due liquidi. Il Limoncello opachi sono il risultato di un emulsionamento spontaneo, altrimenti noto come l’ Effetto Ouzo, dello sciroppo di zucchero e oli essenziali estratti dal limone.
Il limoncello è un ingrediente sempre più popolare nei cocktail. Limoncello conferisce un forte sapore di limone senza l’asprezza o amarezza del succo di limone.
Il limoncello è tradizionalmente servito ghiacciato come digestivo. Lungo la Costiera Amalfitana, di solito è servito in piccoli bicchieri di ceramica conservati in congelatore.
Una percentuale di etanolo mediamente considerata ottimale per il Limoncello è 28-32%.

Andrea Marangio

Consulente, cocktail designer e menù, promotore. Whatsapp: 3480046467 Email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

Nasce Argintum 925, il Gin dell’Argentario

Argintum 925, il primo “Maritime” Dry Gin Italiano,  un gin per assaporare l’estate tutto…

By

Alessio Giovannesi: La Poderosa cocktail

Ecco a voi un drink di Alessio Giovannesi, nuovo bar manager di Baccano, cocktail…

By

Mattia Corunto: Cheer Me Up

Il barman Mattia Corunto Consulente beverage Nome ricetta Cheer Me Up Storia cocktail –…

By

Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail

 Giorgio Bargiani: Number 11 Cocktail Head Mixologist Connaught Bar Londra Cocktail: Number 11…

By

Differenza tra Oxymel e Shrub

L'abitudine di bere aceto è vecchia quanto l'aceto stesso. I babilonesi, gli egiziani lo…

By

Lucio D’Orsi: Estli Maya cocktail

Per la rubrica Cocktail Designer vi presentiamo un cocktail di Lucio D’Orsi, Dry Martini…

By

This website uses cookies.