Categories: Miscelazione

Differenza tra Cocktail e Mocktail

Bere bevande è un fenomeno comune tra diverse culture in tutto il mondo, che è stato tramandato da una generazione…

Maggio 16, 2018 9:52 am

Bere bevande è un fenomeno comune tra diverse culture in tutto il mondo, che è stato tramandato da una generazione all’altra. Le persone consumano queste bevande mentre si rilassano e familiarizzano con le circostanze presenti. Mocktail e cocktail sono alcune delle bevande consumate dalle persone. Questo articolo è orientato a stabilire le differenze tra i due drink in modo che le persone possano prendere ciò che potrebbe servire loro in base alle loro preferenze.

Differenza fondamentale: I cocktail sono una bevanda alcolica mista che richiede la miscelazione di alcolici con succhi, bibite e altri frutti o la miscelazione di più bevande alcoliche con succhi di frutta o tè freddo. Mocktail è una bevanda miscelata senza alcool. Il nome mocktail deriva dalla parola “mock” che significa “imitare” riferendosi ai mocktail che imitano un cocktail poiché sembra molto simile a un cocktail ma non ha prodotti alcolici.

Cocktail e mocktail sono due tipi di bevande popolari diverse l’una dall’altra, ma sono spesso confuse a causa delle loro somiglianze linguistiche.

Inizialmente, i cocktail erano una miscela di alcolici, zucchero, acqua e bitter, ma ora la definizione si è ampliata per includere qualsiasi bevanda mista che contenga alcol. I cocktail possono includere succhi, panna, zucchero, miele, frutta, erbe, soda ect.

Molti mocktail sono cocktail che rimuovono l’alcol. Questi sono definiti con la parola virgin aggiunta alla parte anteriore del loro nome. Ad esempio, Piña Colada, una bevanda al cocco, ananas e rum bianco, mentre una Virgin Piña Colada, ha gli stessi ingredienti ma non include il rum.

Cocktail e mocktail sono entrambi drink popolari che vengono serviti nei bar e in molti ristoranti. Ci sono molte competizioni che si svolgono tra i barman per creare nuove bevande che possono essere vendute sul mercato.

Regolamento del governo per Cocktail e Mocktail
A causa del contenuto alcolico, i governi che governano i paesi di tutto il mondo hanno istituito una severa regolamentazione sul consumo di cocktail tra i loro cittadini. Le norme e i regolamenti governativi hanno evidenziato l’età minima in cui un individuo è autorizzato a consumare cocktail a causa del suo contenuto alcolico, mentre non vi è alcun limite di età per le persone disposte a bere mocktail. Molti paesi hanno elencato che solo un cittadino sopra i 18 anni o 21 anni possono acquistare cocktail.

Andrea Marangio

Docente per barman, consulente per bar, aperture, cocktail designer e menù, promotore per aziende produttrici. Whatsapp: 3480046467 email: marangio1974@gmail.com

Recent Posts

L’Unione Europea approva il disciplinare del Vermouth di Torino

A due anni dalla pubblicazione in Italia, la Commissione Europea ha terminato la valutazione…

By

Le nostre interviste: The Rum e Whisky Day 2019

Domenica 28 e lunedì 29 ottobre si è svolta a Milano, nella location data…

By

Agot: il primo whisky single malt prodotto nei paesi baschi

È il primo whisky single malt spagnolo elaborato in maniera artigianale. Agot è nato…

By

la Sardegna ospita i Campionati Italiani Barman Professionisti

Quinta edizione dell'unica manifestazione che presenta il km zero sia del food che del…

By

The Twentieth Century Cocktail: storia e ricetta

The Twentieth Century Cocktail prende il nome dal treno del ventesimo secolo che collegava…

By

Stravecchio XO: il cuore del tempo

Milano, 13 novembre 2019 – Fratelli Branca Distillerie presenta Stravecchio Branca XO, il brandy…

By

This website uses cookies.